Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 16 Luglio - ore 23.18

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

TurismoèFuturismo, Veschi: "Spazio alla cultura di destra. Ma Asti non si era dimesso?"

TurismoèFuturismo, Veschi: "Spazio alla cultura di destra. Ma Asti non si era dimesso?"

La Spezia - “I futuristi sono importanti nella storia della cultura e della politica italiana dell'900. Hanno distrutto, distrutto,distrutto (la cultura borghese e liberale) senza preoccuparsi se le nuove creazioni, prodotte dalla loro attività, fossero nel complesso un opera superiore a quella distrutta: hanno avuto fiducia in se stessi, nella foga delle energie giovani, hanno avuto la concezione netta e chiara che l' epoca nostra, l'epoca della grande industria, della grande città operaia, della vita intensa e tumultosa dovevano avere nuove forme di arte, di filosofia, di costume, di linguaggio..I futuristi, nel loro campo, nel campo della cultura, sono rivoluzionari (ciò che non erano culturalmente i socialisti)"

Cita Antonio Gramsci e il suo "Marinetti rivoluzionato", pubblicato su "Ordine Nuovo" il 5 Gennaio 1921, Moreno Veschi coordinatore di Articolo 1 intervenendo in merito alle serate di “TurismoèFuturismo”. In una nota Veschi cita anche la nipote di Marinetti intervenuta ieri nella serata di apertura: “ Insegnò all' Italia ad amare il cambiament , dice ,oggi, la nipote di Filippo Tommaso Marinetti. Ma quale cambiamento? Dal 1921, tante cose sucessero negli anni seguenti.
I futuristi erano, soprattutto Marinetti, impegnati in politica. " La guerra sola igiene del mondo "
" Sia proclamato che la parola Italia deve dominare sulla parola libertà ". Questo è il futurismo politico. La Costituzione ha congiunto l'Italia con la Libertà.   Il contrario fortunatamente, di quanto urlava Marinetti. C'è differenza ma anche contiguità tra Futurismo e Fascismo. Ruppero anche Marinetti e Mussolini, ma dopo l' ascesa del Duce al potere ,il rapporto durò, nonostante i dissensi,fino alla fine del fascismo.  Lo spiega bene lo storico Emilio Gentile discepolo di Renzo De Felice. Guida le " Serate futuriste" Edoardo Sylos Labini, ideatore della rivista "Cultura identità", una rivista di destra. I giornalisti di " culturaidentita" come il direttore della rivista Alessandro Sansoni,fanno politica, vanno in tv a fare commenti e a dibattere sui titoli dei giornali del giorno dopo”.
“Sylos Labini va dalla Lili Gruber a Otto e Mezzo e afferma che fascismo e antifascismo sono cose vecchie - scrive Veschi - . A mio parere, chi fa queste analisi è perché vuole non giudicare negativamente il fascismo.  Se mai, sono di quelli che dicono 'il fascismo ha fatto delle cose buone"
Ho visto che partecipa alle serate anche Marcello Veneziani, un cattolico reazionario, ma i futuristi erano dei mangiapreti.  Come si vede, il Sindaco Pier Luigi Peracchini e il suo assessore Paolo Asti (ma non si era dimesso da assessore alla cultura?) danno molto spazio alla cultura apertamente di destra, ma la prossima volta abbiano la decenza di non attaccare un cantante che dice che "suo padre era comunista e che non gli piacciono le politiche della destra sui migranti’ ”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































Lo Spezia 19/20 prende forma, secondo voi oggi è più forte o più debole del suo predecessore?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News