Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 26 Maggio - ore 18.50

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Stretti: "Mastrosimone si faccia da parte, serve figura unitaria"

Stretti: `Mastrosimone si faccia da parte, serve figura unitaria`

La Spezia - "Sento la necessità di intervenire nel dibattito che si sta sviluppando intorno alle vicende del mio partito che hanno portato al fallimento dell'operazione Mastrosimone come segretario dell'Unione Comunale Dispiace sempre quando un giovane non viene messo nelle condizioni di essere valorizzato". L'ex assessore comunale Andrea Stretti, membro della direzione provinciale del Partito Democratico, torna sulla serataccia di qualche giorno fa e traccia la linea che, a questo punto, sarebbe secondo lui la più indicata: "Credo che Mastrosimone avrà altre opportunità nel proseguo della sua attività politica, ma ritengo che ora il PD abbia bisogno d'altro - così Stretti liquida l'ultimo atto della vicenda -, necessitiamo di una figura che non sia così profondamente disgregante ma che riesca a far ritrovare la corretta strada al partito per affrontare le prossime sfide e per questo motivo lo invito a fare un passo indietro rispetto alle sue ultime dichiarazioni di auto-ricandidatura, non possiamo permetterci di andare a sbattere nuovamente".

Al tempo stesso l'assessore sdelegato in primavera dal sindaco Federici dopo la scelta di uscire dalla corrente paitiana, richiama all'ordine Federica Pecunia e Federico Barli: "Sono loro a doversi rendere protagonisti di un cambio di passo: sono le figure che più di tutte, per il ruolo che gli è stato riconosciuto nelle mozioni congressuali, hanno l'autorevolezza per trascinarci fuori da questo pantano. Usciamo da percorsi dettati da posizionamenti di interesse personale e riprendiamo a discutere di futuro, dei problemi delle persone e di come possiamo strutturarci per affrontare le sfide che attendono la nostra città. Dobbiamo avviare un percorso che ci veda protagonisti di un vero confronto con le altre forze politiche del centrosinistra, ma per farlo abbiamo bisogno di ritrovare noi, come Pd, una casa comune". Poi una riflessione su un anno nerissimo per il Pd spezzino: "Le divisioni in questi ultimi mesi sono state fortissime: è il momento di pensare che il bene comune è valore prioritario. L'invito che faccio è rivolto a cercare una soluzione che ricostruisca un quadro politico condiviso e una figura alla guida dell'Unione Comunale che sia garanzia di tutti e capace di ridare voce al maggior partito della città. Torniamo a parlare con la città e le altre forze politiche. Abbiamo bisogno veramente di ricominciare a parlare tra di noi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Mimmo Di Carlo in scadenza di contratto, vorreste vederlo ancora sulla panchina dello Spezia?
56,3% 
43,7% 






























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure