Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 28 Febbraio - ore 13.18

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Società in house per oss, De Ferrari invia richiesta di parere a Corte dei Conti

Viale alle opposizioni: "Ritardi colpa del centrosinistra che non ha risolto questo problema".

approvato

La Spezia - Regione Liguria ha inviato questa mattina alla Corte dei Conti quale organo di vigilanza la richiesta di parere circa l’interpretazione della normativa in relazione alla possibilità di costituire un’azienda in house per l’assunzione dei 158 operatori sociosanitari spezzini. La richiesta è stata inviata in attuazione dell’ordine del giorno ‘sulla continuità occupazionale dei 158 Oss di Asl5’ approvato all’unanimità in Consiglio regionale che prevedeva anche la costituzione di un tavolo tecnico politico, avviato ieri sera dal presidente della Regione Giovanni Toti e dalla vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale. Insieme ai rappresentanti delle organizzazioni sindacali, ai consiglieri di opposizione e anche ad alcuni parlamentari spezzini, erano presenti il direttore generale della Asl5 Daniela Troiano, il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini, il commissario straordinario di Alisa Walter Locatelli e il direttore generale del Dipartimento Salute e Sociale Francesco Quaglia.

Nel corso della riunione, Regione ha comunicato che, contestualmente alla richiesta di parere alla Corte dei Conti, avvierà il percorso per verificare la possibilità di una legge regionale, attraverso un emendamento alla Legge di stabilità regionale, mentre i parlamentari si sono impegnati per sollecitare una norma nazionale ad hoc. Alla polemica sollevata dai consiglieri Battistini e Michelucci, la vicepresidente Viale risponde: “Al netto dei ritardi dei dieci anni di giunta di centrosinistra che non ha risolto questo problema e al netto delle provocazioni politiche da campagna elettorale, che di certo non aiutano il buon esito delle relazioni, a noi interessano le persone. Per questo – prosegue l’assessore alla Sanità - stiamo affrontando, nel rispetto delle normative, un percorso complicato, che a livello parlamentare i partiti di Battistini, di Michelucci e Paita e i Cinque Stelle non hanno risolto con colpevole ritardo, bocciando l’unico emendamento alla Finanziaria che è stato presentato in Senato. Rinnovo l’invito rivolto ieri dalla Giunta a lavorare insieme per risolvere il problema. Noi andiamo avanti, cercando, con serietà e condivisione, una soluzione non frettolosa o superficiale perché – conclude Viale - questa creerebbe un grave danno e aspettative che non devono essere deluse”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News