Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 23 Gennaio - ore 13.37

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Sindaci Pd snobbati dalla Regione. E' polemica sulla giunta in trasferta

Giempdrone: "Portiamo un nuovo modo di pensare". Federici: "Si prendono meriti non loro e al Palio arriva una cifra irrisoria". Pecunia: "Comuni alluvionati lasciati soli".

Sindaci Pd snobbati dalla Regione. E´ polemica sulla giunta in trasferta

La Spezia - La campagna elettorale per le amministrative del 2017 alla Spezia è entrata nel vivo. Lo testimoniano le dichiarazioni degli esponenti di centrodestra e centrosinistra durante e dopo la seduta di giunta regionale che si è svolta questa mattina a Palazzo Croce di Malta, in Viale Mazzini.

Dopo la presentazione dei provvedimenti licenziati nel corso della seduta da parte del presidente Giovanni Toti e di tutti gli assessori, Giacomo Giampedrone, rappresentante del territorio nella squadra di governo regionale ha lanciato alcune frecciate al centrosinistra spezzino.
"Questa giunta ha anche un significato politico. Tra un anno si celebreranno le amministrative in questa città. E il nostro auspicio è che dopo la trasferta della squadra di governo possa accadere quello che è successo a Savona, dove il Comune è andato nelle mani del centrodestra. D'altrone siamo in una provincia in cui ben undici Comuni sono amministrati dalla nostra parte politica, una cifra record. Credo che tutti i sindaci dello Spezzino possano riconoscere che da un anno a questa parte la collaborazione con la Regione è un elemento assolutamente decisivo, che abbiamo portato in Liguria un diverso modo di pensare".

Pronta la replica del sindaco della Spezia, Massimo Federici, e della segreteria provinciale del Pd. Tutti concordi sul significato politico del passaggio della giunta regionale in città, meno sulla filosofia di collaborazione.
"Ho saputo - commenta il sindaco della Spezia, Massimo Federici - che la giunta regionale si è riunita oggi alla Spezia. Farlo in quel modo, senza nessun coinvolgimento dell'amministrazione comunale, senza neppure premurarsi di una telefonata, è definibile come uno sgarbo istituzionale di raro cattivo gusto. Penso che la dica lunga su un modo piuttosto primitivo di intendere il proprio ruolo. Ma ciò che più mi amareggia non è la maleducazione usata nei miei confronti e dell'ente che rappresento, ma il modo con il quale si considerano gli spezzini. Infatti, se non ho capito male, sono venuti fin qua principalmente per annunciare che partirà il cantiere del nuovo ospedale e che la ristrutturazione del nuovo polo universitario è stata finanziata. Diciamo che sono fatti piuttosto noti e certamente non il frutto del lavoro di questa giunta regionale. Sì, sembra proprio che nei modi e nei contenuti la giunta Toti sia immersa in una campagna elettorale permanente... e nient'altro. Ah! però pare che siano stati gentilmente concessi diecimila euro per il Palio del Golfo.... che per la cronaca è il contributo più basso finora ottenuto da questa grande e bellissima manifestazione".

"La Giunta Toti - ha aggiunto la segreteria provinciale Pd della Spezia - è all’ennesima gaffe o non conosce il territorio? Toti aveva annunciato la giunta con, a dir suo, l’obiettivo di “far sentire la vicinanza ai liguri e discutere le problematiche dei territori con la gente e gli amministratori locali”. Peccato si sia dimenticato l’elenco completo degli amministratori, soprattutto di molti sindaci del centrosinistra. Infatti abbiamo appreso che tra i provvedimenti approvati e le iniziative annunciate risultano esserci temi di importanza fondamentale per il comune capoluogo come il nuovo ospedale del Felettino e il progetto di riqualificazione dell’ex Colonia Olivetti a Marinella (entrambi finanziati all'epoca della giunta Burlando!), nella totale e incurante assenza dei sindaci Federici e Cavarra. Aggiungiamo che sarebbe stato un dovere della Giunta regionale invitare i sindaci dei Comuni della provincia che nelle scorse settimane sono stati vittime di una terribile alluvione che ha provocato ingenti danni e che ancora stanno attendendo risposte dalla Regione, mentre, nell’attesa, hanno dovuto sopperire autonomamente e con grande sacrificio.
Non è chiaro il criterio con cui si siano estesi gli inviti, ma sappia il presidente che gli amministratori del Pd non ricadranno in simili trappole, tese solo a dividere e a creare amministratori di serie A e di serie B. Tentativo maldestro che segna un’altra brutta pagina di questa amministrazione regionale in un territorio che ha molti problemi da sottoporre e sui quali ogni giorno gli amministratori si trovano in prima linea e spesso da soli. I nostri sindaci continueranno a lavorare come stanno facendo, ad incalzare l’amministrazione regionale sui temi più urgenti in quanto dopo un anno di governo questa giunta continua a lanciare slogan e a accreditarsi meriti che appartengono alla giunta precedente".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure