Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 17 Dicembre - ore 20.06

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Scelta del capogruppo, Pd impantanato

Ieri sera la riunione per l'elezione del portavoce dei quattro consiglieri Pd si è chiusa con un nulla di fatto. Possibile l'intesa entro venerdì?

Scelta del capogruppo, Pd impantanato

La Spezia - Forse è masochismo, quello del Pd spezzino. Dopo la cocente sconfitta subita alle amministrative è iniziato il rimpallo delle accuse sulle responsabilità del risultato. Un ping pong di interviste al veleno, di comunicati stampa piccati, secondo lo stile che contraddistingue da tempo il fallimentare dibattito interno (per modo di dire, visto è avvenuto in piazza) al partito. Considerazioni di corrente, esercizi retorici per difendere la propria posizione e attaccare quella delle aree avversarie. Tutto per affermare la propria supremazia, recuperare la maggioranza in questo o quell'organismo. Una strategia divisoria, che ha fallito, dicevamo, ma che continua a essere la preferita dalle parti di Via Lunigiana.
Lo dimostra il fatto che nella riunione che si è svolta ieri sera per l'elezione del capogruppo non si è arrivati a un'intesa unitaria. Anzi, non si è proprio arrivati a nessuna soluzione. Come era prevedibile.
Il gruppo è infatti composto da quattro membri, due di fede orlandiana - Marco Raffaelli e Dina Nobili -, una di area paitiana - Federica Pecunia - e uno benifeiano - Luca Erba. Era dunque possibile che si arrivasse al pareggio, o comunque che non ci fossero tre voti univoci per un candidato. E così è stato. La discussione, con toni a tratti molto accesi, ha avuto un'iniziale intesa sul fatto che ci sia una turnazione nell'arco dei cinque anni di mandato, poi, però, non c'è più stato accordo su niente. E alla fine l'assise si è sciolta senza un niente di fatto. Ora non resta che attendere sino al pomeriggio di dopodomani, quando si riunirà il primo consiglio comunale.
Nel Pd si fa un gran parlare di discontinuità, e la cosa viene intesa in termini di nomi e facce. Ma non di modi. E dire che in questi anni, nelle occasioni importanti, così facendo ha perso quasi tutto quello che poteva essere perso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure