Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 09 Dicembre - ore 22.12

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

SbC: "Vendita spudorata dei beni pubblici da chi prometteva di riqualificare i quartieri"

Massimo Lombardi e gli altri contro la decisione di alienare alcuni edifici scolastici e il parco del Colombaio.

E' SCONTRO
SbC: "Vendita spudorata dei beni pubblici da chi prometteva di riqualificare i quartieri"

La Spezia - Giù le mani dai beni pubblici. Dopo la conferenza stampa dei consiglieri Melley e Centi su alcuni specifici e contestati punti esposti nel bilancio previsionale, le opposizioni si scaldano e rimarcano alcuni dei passi sollevati dal duo del gruppo consiliare Leali a Spezia: "In questi giorni si stanno svolgendo nelle sale del palazzo comunale le commissioni sul bilancio e, da subito, sono emersi alcuni rilevanti punti di discussione: primo su tutti, il procedimento di alienazione di una serie di beni pubblici comunali trai quali ex complessi scolastici ed aree verdi. Si parla, nello specifico, dell'area verde del Colombaio con tutte le strutture e gli edifici annessi, dell'ex scuola del Termo, dell'ex scuola di Fabiano e di Campiglia, dell'ex immobile della scuola del Limone e del tanto dibattuto complesso scolastico di Via Firenze. Noi ci opponiamo a questa manovra, frutto di una decisione che ha escluso l'ascolto dei cittadini e, in particolar modo, degli abitanti dei quartieri interessati" - spiegano da Spezia Bene Comune che ha in consiglio l'ex segretario provinciale Massimo Lombardi.

In particolar modo, si contesta fortemente la vendita dell'area verde del Colombaio, considerato un vero e proprio polmone verde della città che ospita al suo interno una pista ciclo-pedonale, aree gioco per bambini, campi sportivi, area di sgambatura per cani e molto altro. "Il parco rappresenta per molti spezzini un luogo di aggregazione sociale dove poter trascorrere tempo libero e praticare sport all'area aperta a pochi passi dal centro città. Non è difficile ricordare le grandi promesse elettorali in difesa delle aree verdi dedicate ai cani, in realtà il provvedimento priverebbe la città del parco più grande a loro dedicato. Negli anni numerosi interventi sono stati apportati in quest'area, ed ora, a seguito di una possibile cessione andrebbero completamente vanificati. Non meno forte è la nostra opposizione alla vendita di ex complessi scolastici, anch'essi oggetto di opere di ristrutturazione ad opera delle casse comunali".

Spezia Bene Comune ribadisce di voler difendere l'ascolto e la partecipazione attiva della cittadinanza per tutti i provvedimenti comunali, nello specifico riguardo a decisioni che incidono fortemente su determinate aree della città e sui cittadini che le abitano. "La nostra città, già privata consistentemente di molte aree, non può sostenere una vendita spudorata di beni pubblici ma, al contrario, ha bisogno che vengano istituiti nuovi punti nevralgici di aggregazione sociale in linea con gli interventi, tanto proclamati, di riqualificazione dei quartieri periferici".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News