Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Settembre - ore 10.25

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Sanità ligure, Battistini: "Per Toti fase 2 non e' ancora iniziata"

Sanità ligure, Battistini: "Per Toti fase 2 non e' ancora iniziata"

La Spezia - "Toti si è affrettato ad avviare la fase 2 in molti settori produttivi della Regione. Spesso lo ha fatto bruciando le tappe e badando poco a fornire le necessarie disposizioni di sicurezza e di protezione dal COVID19. Tutto ciò che poteva creargli un consenso elettorale o una visibilità personale è stato fatto riaprire a tempi di record. La Sanità invece è ancora bloccata. Il vero problema per i cittadini è diventato curarsi. Gli annunci della riapertura dei CUP, dal 22 giugno scorso, sono stati l'ennesima presa in giro dell'Assessore Viale perché alle parole non sono seguiti i fatti. È tutto inutile se riapri i Centri Unici di Prenotazione, peraltro solo tramite servizio telefonico, ma tieni chiusi gli ambulatori diagnostici, impedisci le visite specialistiche, non rimetti in moto l'attività chirurgica programmata e persino eseguire gli esami ematici diventa una corsa a ostacoli con tempi d'attesa di oltre 20 giorni. Esistono molte altre patologie oltre al COVID19 e non sono magicamente scomparse in seguito alla pandemia, anzi a causa della disorganizzazione del nostro sistema sanitario si sono aggravate o rischiano di farlo. Le liste d'attesa delle prestazioni annullate in piena fase emergenziale, tra marzo e maggio, non sono ancora state recuperate e i nuovi accessi, dunque, slitteranno ancora di parecchi mesi. Inaccettabile!
Desta particolare preoccupazione l'area relativa alla neuropsichiatria infantile di ASL5. Settore molto delicato e che, anche in condizioni di normalità, ha sempre fatto fatica a tenere basse le tempistiche di accesso a causa della carenza di organico. Ora però la situazione è davvero drammatica. Alcune famiglie hanno prenotato una prima visita all'inizio dello scorso anno scolastico per problemi di presunta dislessia e discalculia e a poche settimane dalla ripresa delle attività didattiche non sono ancora state richiamate. È utile puntualizzare che queste patologie mettono a forte rischio lo sviluppo cognitivo, la formazione e l'educazione del bambino perché impediscono un corretto apprendimento. Tutto ciò compromette, nell'immediato, le relazioni sociali, espone il soggetto all'isolamento, allo scherno e ne mina, di conseguenza, persino il futuro. È chiaro, quindi, quanto sia necessario agire tempestivamente. Cosa ad oggi impossibile a causa dell'inefficienza della Giunta regionale e dei vertici dirigenziali dei quali si è dotata per gestire le nostre ASL. Dopo 5 anni di parole, proclami e autoelogi sarebbe necessario ammettere il fallimento e soprattutto riorganizzare il comparto sanitario traghettandolo nella fase 2. Le attività devono riprendere tutte a pieno regime da subito. La salute dei cittadini non può attendere ancora".


Francesco Battistini
Consigliere regionale
Italia in comune/Linea Condivisa

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News