Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 28 Novembre - ore 20.06

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Rsa Mazzini, il centrosinistra: "Situazione fuori controllo, Asl e prefetto intervengano"

c'è grande preoccupazione
Rsa Mazzini, il centrosinistra: "Situazione fuori controllo, Asl e prefetto intervengano"

La Spezia - In Viale Alpi, di fronte alla Rsa Mazzini, c'erano anche gli esponenti politici delle opposizioni in consiglio comunale e in quello regionale. Roberto Centi, presente in entrambe le assemblee come rappresentante di LeAli a Spezia e Lista Sansa, ha spiegato che domani le Rsa saranno uno dei temi principali del consiglio regionale straordinario sulla sanità che si svolgerà a Genova. "All'interno della discussione porteremo questo caso che non è certo isolato nel panorama regionale: la situazione è sfuggita di mano - dichiara Centi - perché non è stata messa in campo la dovuta prevenzione a partire dall'estate. In più qua si sommano le questioni legate al cambio di appalto, alla cassa integrazione, ai lavori di ristrutturazione... Questa struttura era un fiore all'occhiello della nostra sanità, è finita in questa condizione. Il problema della sanità spezzina, che si innesta all'interno di uno ligure ancora più grande, è dovuto alla carenza di personale, di strutture, di servizi e a una dirigenza subalterna a Genova ed Alisa".

Presente anche il consigliere regionale del Pd, Davide Natale. "Questa - ha esordito - è una situazione fuori controllo la cui gestione non può essere lasciata a chi ha agito sino a ora. Serve un intervento urgente da parte di Asl per riprenderla in mano, altrimenti il disastro sarà anche superiore a ora. Lancio un appello al prefetto: Asl è assente e non fa nulla per mettere fine a questo scempio. Mancano personale e capacità di gestione. Il mio plauso va a chi lavora in condizioni estreme, ma non si può non più contare sulla buona volontà".

Infine, per conto, di Rifondazione comunista e della lista Spezia bene comune, anche Massimo Lombardi e Jacopo Ricciardi hanno detto la loro.
"E' inaccettabile che si chiudano i primi due piani portando gli anziani al terzo piano affermando che i lavori edili non si possano fare perché struttura Covid. È falso. Rsa Mazzini non è una struttura Covid. Solidarietà alle lavoratrici, ai lavoratori, ai pazienti e alle loro famiglie che in questo momento vivono in un incertezza drammatica.
Bene hanno fatto i sindacati a presentare esposto in Procura per fare luce sulla situazione".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News