Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 18 Agosto - ore 20.50

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Rimane l'equilibrio, ma "al centrodestra potrebbero andare entrambi i seggi"

Ultima puntata con le proiezioni elettorali della piattaforma Duetredue. Il centrosinistra rimane avanti con Caleo alla Camera, ma l'andamento politico generale potrebbe ribaltare tutto. Pucciarelli verso il Senato.

Il trend nazionale si fa sentire
Rimane l'equilibrio, ma "al centrodestra potrebbero andare entrambi i seggi"

La Spezia - Ultimi giri di lancette prima che scatti il silenzio elettorale, ovvero i quindici giorni che precedono la chiamata alle urne nel corso dei quali non possono essere pubblicati i risultati dei sondaggi. Ultimo appuntamento, dunque, con gli analisti di Duetredue, la piattaforma creata da giovani spezzini e genovesi con i dati relativi alla media di tutti i sondaggi pubblicati.

"Nei collegi spezzini la situazione non è cambiata negli ultimi giorni: sia per quel che riguarda la Camera che per il Senato tutto rimane in bilico", spiega Lorenzo Azzolini, di Duetredue.
"Nelle scorse settimane avevamo detto che i candidati avrebbero potuto modificare il trend di queste elezioni ma è ormai evidente che non è successo, almeno finora. Secondo un sondaggio di Demopolis - prosegue Azzolini - il profilo del candidato nel collegio inciderà sulla scelta del 25 per cento appena dei rispondenti. Secondo un altro sondaggio di Demopolis, il 67 per cento dei rispondenti non conosce nemmeno un candidato nel suo collegio. Un caso quindi che non riguarda solo Spezia ma in generale l'Italia".


Gli schieramenti in Italia
A livello nazionale il centrodestra raggiunge il massimo nello storico dei sondaggi monitorati da Duetredue, al 37,1 per cento, invece il centrosinistra al 27,1 per cento, dieci punti esatti in meno, scende al livello più basso. Col 27,4 per cento il M5S sembra riuscire a staccare la coalizione di Matteo Renzi, dopo settimane di balletto sulle stesse cifre.



"Dovesse proseguire questo andamento - aggiunge Azzolini - il 5 marzo potremmo davvero ritrovarci con una maggioranza di destra in Parlamento, una maggioranza che potrebbe anche rivelarsi non così risicata visto che potrebbe manifestarsi un effetto di vittoria a cascata nei collegi uninominali incerti qualora gli indecisi si spostassero sul centrodestra negli ultimi giorni. Secondo l’ultima rilevazione disponibile di Emg, che ne ha rilevato in modo continuo il numero, la percentuale d’indecisi si attesta sul 12,6 per cento. Secondo un recente sondaggio di Demopolis, il 67 per cento ha già scelto in via definitiva come votare, il 13 per cento ha tendenzialmente deciso ma potrebbe cambiare idea, il 20 per cento non ha ancora deciso".
Restano circa 15 giorni in cui il risultato può anche essere stravolto, anche se non sembra proprio il contesto. Se invece si manterrà il trend nazionale anche nel territorio spezzino vedremo il centrosinistra scivolare in basso e il centrodestra salire. "Quindi, considerando la attuale situazione di sostanziale parità, il centrodestra potrebbe aggiudicarsi sia il collegio della Camera che quello del Senato", ipotizza l'analista di Duetredue.

I collegi alla Camera dei deputati


Rispetto all'ultima rilevazione pubblicata su CDS gli equilibri non sono cambiati: nel collegio uninominale della Camera il centrosinistra rimane in vantaggio, con il suo candidato Massimo Caleo al 32 per cento, rispetto al 30 per cento ex aequo di Manuela Gagliardi, candidata del centrodestra, e di Lucia Sommovigo, nome di punta del Movimento cinque stelle. Fermi al 7 per cento Liberi e uguali e Luigi Liguori. Centrosinistra ancora davanti, dunque, ma, come abbiamo appena visto, il trend nazionale che soffia in poppa al centrodestra potrebbe ribaltare l'esito finale.

I collegi al Senato


Per quanto riguarda Palazzo Madama la situazione è ancora più a favore del centrodestra, con Stefania Pucciarelli che può dirsi forte di un 33 per cento e di un vantaggio di due punti sulla grillina Fulvia Steardo (31 per cento) e di quattro su Juri Michelucci, candidato del centrosinistra (al 39 per cento). Staccata Laura Canale, per Liberi e uguali, ferma al 6 per cento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News