Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 23 Gennaio - ore 17.43

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Referendum, fondato il comitato “Giovani per il no”

Referendum, fondato il comitato “Giovani per il no”

La Spezia - Il 1° ottobre è stato costituito il comitato “Giovani per il no”, che ha raccolto più di cinquanta adesioni tra i ragazzi dai 18 ai 30 anni d’età.
I soci fondatori – Veronica Baccinelli (portavoce), Carolina Bini, Giulia Giorgi (presidente), Fabio Migliorini e Gianmarco Paone – hanno presentato ufficialmente il comitato venerdì scorso.

"Intendiamo rivolgerci a tutti i giovani della nostra provincia, e convincerli a votare “no” al referendum costituzionale di Dicembre – spiegano – sperando che molti di loro, come già è avvenuto, si impegnino in prima persona con noi per far valere le ragioni del no".
Si sta parlando a lungo, in questa campagna elettorale più che nelle precedenti, delle scelte elettorali dei giovani, e la nascita sulla spezzino di un comitato dedicato al loro universo, secondo i fondatori, può essere, nel piccolo della nostra provincia, un segnale importante.
"La ratifica o il rigetto popolare del ddl Boschi coinvolge direttamente i giovani, perché è in discussione l’assetto stesso del nostro sistema-paese – dichiarano con forza – e chiunque si schieri a favore di questa riforma, o peggio ancora decida di non votare, condanna l’Italia a vivere tempi più di bui di quelli, tristemente difficili, che viviamo oggi". Il loro programma per le prossime settimane è chiaro: entrare, dovunque ne abbiano l’occasione, nel merito della riforma, e dimostrarne l’illegittimità e le conseguenze negative che porterebbe al Paese.
"Non vogliamo parlare per slogan – affermano – ma comunicare limpidamente quali sono i motivi, tecnici e politici, che ci obbligano, in quanto cittadini, a rifiutare in blocco questa riforma costituzionale. E lo faremo – concludono infine – stando in mezzo alle persone, organizzando presidi nelle piazze ed eventi di più ampio respiro a cui invitiamo i nostri coetanei a partecipare".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure