Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 27 Settembre - ore 22.52

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Più Europa: "Limitare al Comune capoluogo il rinvio delle lezioni vuol dire non conoscere il territorio"

i commenti della giornata
Più Europa: "Limitare al Comune capoluogo il rinvio delle lezioni vuol dire non conoscere il territorio"

La Spezia - "Non stupisce affatto che in campagna elettorale, a poco più di una settimana dal voto, si corra ai ripari per porre rimedio con soluzioni tardive a un incremento esponenziale dei positivi al covid, già in atto da alcune settimane. Dopo aver constatato che al liceo il governatore Toti non avesse seguito bene le lezioni sulle serie esponenziali, ora siamo sicuri che non avesse avuto voti alti nemmeno in geografia. Rimandare, come richiesto da più voci, l’apertura delle scuole di ogni ordine e grado al 24 settembre è cosa ragionevole, ma limitarla ai confini dei 51 chilometri quadrati del comune capoluogo e non a tutta la provincia dà atto della mancanza di conoscenza del territorio; d’altronde è prova di tale lacuna l’aver incluso la città di Novi Ligure nei confini della nostra regione". Il Coordinamento
Gruppo Più Europa Più La Spezia è critico e aggiunge: "Anche la scelta relativa al quartiere Umbertino ci fa sospettare che ciò sia stato dettato da convenienze elettorali, in quanto la motivazione dell’impossibilità di mantenere il distanziamento in tutto il quartiere ci pare pretestuosa ed esagerata. Non vorremmo mai pensare che, per solleticare
gli istinti più bassi di parte degli elettori dell'estrema destra alleata di Toti, si sia preferito accusare una comunità straniera ampiamente presente nell’Umbertino piuttosto che estendere lo screening su una scala territoriale più ampia".

D’altronde la dottoressa Artioli, primaria del reparto malattie infettive del Sant’Andrea, in una recente intervista
descriveva bene la suddivisione per nazionalità dei positivi, equamente suddivisa fra italiani e stranieri, e distribuita sul territorio come “macchie di vino rosso su una tovaglia”, e anche l’ordine dei medici non esclude, a differenza di Alisa, guidata da un uomo fedele a Toti , la possibilità che ci siano più focolai diffusi, alcuni dovuti con ogni probabilità ai festeggiamenti per la promozione dello Spezia in serie A. Ci auguriamo che per questo fine settimana, sebbene l’orario di chiusura del locali sia stato anticipato alle 24, ci sia uno sforzo da parte di tutti per evitare pericolosi assembramenti nelle zone della movida nel centro cittadino, e auspichiamo un sollecito appello del sindaco a una presa di responsabilità da parte degli avventori e dei gestori dei locali; non vorremmo pensare al ripetersi del silenzio delle istituzioni cittadine giorno prima del ritorno della finale dei play off , quando il buon senso avrebbe richiesto un’ordinanza urgente per obbligare ad indossare la mascherina, oltre alla richiesta di una chiamata da parte della società sportiva a tenere comportamenti responsabili da parte dei tifosi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






FOTOGALLERY




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News