Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 22 Luglio - ore 21.04

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Piazza sospesa, Caratozzolo: "Opera inutile, intanto abbiamo strade da Malawi"

Piazza sospesa, Caratozzolo: "Opera inutile, intanto abbiamo strade da Malawi"

La Spezia - Numerose le interpellanze preparate per il consiglio di lunedì prossimo dal consigliere comunale di opposizione Massimo Baldino Caratozzolo (Per la nostra città con Giulio Guerri). Tra queste, una riguarda il progetto della piazza sospesa tra Via Diaz e i giardini pubbici.”

“A differenza di quanto accaduto per piazza del Mercato – scrive Caratozzolo -, dove si era deciso di ricorrere al processo partecipato per la riqualificazione della struttura, in questo caso per stravolgere un luogo storico quale i giardini pubblici facendoli 'sorvolare' da qualche tonnellata di ferrotubi non si sia pensato all'utilizzo del medesimo strumento partecipativo. Ancora una volta, prima di passare materialmente su quelle di molti spezzini frequentatori dei giardini, si sta passando allegramente sulle teste di tutti i consiglieri comunali che paiono non degni né di essere interpellati, né informati rispetto a un opera di questa portata, sia per impatto paesaggistico che economico”.

“La struttura – prosegue l'ex membro della maggioranza - insisterebbe su un luogo molto caro agli spezzini, oltre che tutelato dal Ministero dei beni culturali, quali i Giardini pubblici e dunque non si capisce come una tale struttura possa essere definita dal Sindaco 'non invasiva'”. Caratozzolo segnala altresì che il progetto riguarda Spezia, “una città con marciapiedi e strade degne del peggior galoppatoio dell'estrema periferia di una provincia del Malawi con criticità nell'arredo urbano da far invidia alle peggiori periferie del terzo mondo, ma anche del quarto volendoci allargare”. Per il consigliere, quindi, portare avanti questo intervento significa “sprecare quasi due milioni di soldi pubblici per un opera tanto inutile quanto potenzialmente distruttiva”.

Con la sua interpellanza, alla quale risponderà l'assessore ai lavori pubblici Luca Piaggi, il consigliere di minoranza chiede di sapere “tutti i dettagli di questa nuova Piazza Verdi concentrata su un unico quanto ingombrante portale”. Domanda inoltre “se non si sia ritenuto di utilizzare invece quei fondi per un progetto di semaforica veramente intelligente che avrebbe permesso, come da diversi studi comprovato, di ottenere i medesimi vantaggi in termini di flussi veicolari e pedonali, risparmiando la città dall'ennesimo scempio architettonico ai danni dei nostri luoghi storici e paesaggistici” e ancora “se e eventualemnte come è possibile che la Soprintendenza ai beni culturali abbia potuto approvare questo mini-ponte di Brooklin che sorgendo tra il cavallo di Garibaldi e il Palco della musica, per non risultare invasivo dovrebbe recare in se il pregio della trasparenza”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News