Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 19 Agosto - ore 13.14

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Peracchini sfratta Buren, pedonalizza Piazza Beverini e molla Ciano

Il sindaco della Spezia consegna all'Ansa una letterina di Natale ricca di suggestioni.

GLi intendimenti di Palazzo civico
Peracchini sfratta Buren, pedonalizza Piazza Beverini e molla Ciano

La Spezia - Via i portali di Daniel Buren da Piazza Verdi, nessun posto al sole per la statua di Costanzo Ciano e Piazza Beverini pedonalizzata. Queste sono due delle bombe sganciate ieri dal sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini nel corso di una lunga intervista concessa all'agenzia Ansa.

Sugli 'archetti' colorati della contestatissima piazza firmata Vannetti-Buren, il primo cittadino ha chiarito di non voler alzare polveroni, certo, ma ha comunque detto che Palazzo civico è al lavoro per capire (tecnicamente e giuridicamente) se si possano liquidare - magari anche trasferendole - le strutture bureniane che hanno fruttato a Piazza Verdi l'appellativo di 'autolavaggio', gag che per interminabili mesi ha fatto abbondare il riso sulle bocche degli spezzini. Le volontà del sindaco hanno fatto scattare (vedi QUI) un'istantanea reazione social.

Per quanto riguarda Piazza Beverini, Peracchini ha parlato di un progetto in due step: prima, entro la fine del 2018, la pedonalizzazione della piazza più o meno per un terzo - parliamo della porzione lato ex cattedrale di Santa Maria e Palazzo Biassa, sede centrale di Crèdit Agricole-Carispezia. Poi, trovate soluzioni per nuovi parcheggi - un'idea, ha ribadito il sindaco, è continuare ad interloquire con la Marina Militare per ricavare stalli nelle aree arsenalizie -, si potrà immaginare una completa pedonalizzazione. E sempre in merito all'Arsenale, l'ex sindacalista ha precisato come non sia sufficiente immaginarlo alla stregua di un mero ricovero per auto necessario che dia ossigeno al centro. "Ha bisogno di investimenti, è un ambiente storico importante. Non è un lusso, ma una necessità per il Paese e per Spezia", ha detto all'Ansa.

E sul famoso monumento a Costanzo Ciano? Peracchini - tagliando corto con le voci e le proposte che si sono affastellate nei giorni scorsi - si è detto convinto che la statua del gerarca fascista possa ben restare dov'è, cioè nei giardini del Museo navale, evitando particolari sovraesposizioni per l'opera di Francesco Messina che ritrae il 'Ganascia'.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News