Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 19 Agosto - ore 22.01

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Per Cenerini il question time non s'ha da fare. E mette in dubbio Guerri

Il capogruppo scrive al presidente del consiglio per chiedere il ritiro dell'interrogazione live al sindaco sul suo comportamento nell'ambito degli strascichi della polverone scoppiata nella Giornata della memoria.

La crisi rientrerà?
Per Cenerini il question time non s'ha da fare. E mette in dubbio Guerri

La Spezia - Anche la vicenda dell'intervento della docente ed ex candidata per Potere al popolo, Catia Castellani, nel corso della Giornata della Memoria finisce per alimentare le tensioni interne a quella che un tempo era la coalizione di maggioranza. Una forma passata ormai d'obbligo, visto che la spaccatura tra il gruppo Per la nostra città, che esprime il presidente del consiglio Giulio Guerri e il consigliere Massimo Caratozzolo, e il centrodestra è ormai diventata un canyon.

Nei giorni scorsi Caratozzolo aveva presentato insieme alla consigliera Del Turco, del Movimento cinque stelle, una richiesta di question time rivolta al sindaco Pierluigi Peracchini, perché spieghi come mai non avesse condannato il post in cui Fabio Cenerini, capogruppo Toti - Forza Italia, sosteneva la necessità di allontanare l'insegnante dalla scuola. Non solo: Del Turco e Caratozzolo stigmatizzavano la scelta del primo cittadino di esprimere solidarietà al consigliere azzurro dopo insulti e minacce ricevute da alcuni utenti, soprattutto se messa in relazione con i silenzi del sindaco in altre occasioni.
Insomma: l'ennesima dimostrazione che tra Caratozzolo e Cenerini non corre buon sangue.

Per non farsi mancare niente, nelle ultime ore Cenerini ha scritto una lettera a tutti i consiglieri, al sindaco e al presidente Guerri, al quale viene chiesto il ritiro del question time dall'ordine del giorno della seduta di lunedì sera. Secondo il capogruppo di Toti - Forza Italia, infatti, le argomentazioni della coppia Del Turco - Caratozzolo sarebbero inconsistenti e indirizzate unicamente a mettere in difficoltà Peracchini. Cenerini scrive di sentirsi "infamato" e leso nella sua onorabilità e ritiene del tutto prive di fondamento le richieste di spiegazioni avanzate dalla grillina e da Caratozzolo, sostenendo di aver espresso semplicemente la sua opinione, peraltro al di fuori dell'aula.
Quel question time, per Cenerini, non s'ha da fare e il fatto di averlo ammesso e di confermarlo nella scaletta di lunedì rappresenta una atto che farebbe venir meno "le inderogabili prerogative del presidente", "ovvero terzietà ed imparzialità", ritenendo la richiesta di question time un documento di parte. Il capogruppo della principale forza di maggioranza sta dunque mettendo in dubbio l'operato del presidente del consiglio comunale, eletto con la fiducia della maggioranza stessa. La crisi è servita. Chissà se anche questa volta rientrerà senza lasciare vittime sul campo di battaglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News