Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Febbraio - ore 22.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Pecunia: "Il centrodestra diserta il consiglio sul bilancio: Cozzani faccia un passo indietro"

Attacco anche sulla gestione del Tpl
Pecunia: "Il centrodestra diserta il consiglio sul bilancio: Cozzani faccia un passo indietro"

La Spezia - "Ormai in Provincia c’è una situazione a dir poco imbarazzante: ieri il centrodestra non si è presentato al consiglio provinciale sul bilancio, la pratica più importante per l’ente dalla quale dipendono le sorti dei trasferimenti nazionali e di conseguenza di tutti i servizi in capo all’ente stesso. L’attuale maggioranza consiliare del centrosinistra, che da tempo sta sostenendo da sola commissioni e consigli, si è ritrovata a veder trasformato un consiglio in una “improvvisata” commissione sul bilancio. Pare proprio che Cozzani non si voglia rassegnare all’idea che il suo gruppo non lo sostenga più, farebbe bene infatti a riflettere seriamente per il bene dell’ente, dei servizi e dei lavoratori se continuare il suo mandato o fare un passo indietro, non essendo più in grado di chiamare a raccolta i suoi. Che per parte loro non dimostrano grande senso di responsabilità nei confronti dei temi importanti che ancora segue la Provincia stessa". Lo afferma senza mezzi termini Federica Pecunia, segretario provinciale del Partito democratico, commentando quando accaduto ieri in consiglio provinciale.

"Ma ieri e stata una giornata proprio particolare perché prima di questo episodio si è nuovamente assistito al balletto sul Tpl, uno dei servizi rimasti in capo alla provincia, sul quale da mesi ormai assistiamo ad una melina che tiene in scacco Atc e i servizi ai cittadini.
Dovrebbe occuparsene il Presidente di questa vicenda, senza farsi distrarre dalle prossime elezioni, mettere sul tavolo quel 2% pari a oltre 200 mila euro che si è trattenuto l’ente e investirlo subito in trasporto. Invece assistiamo impotenti all’inedia delle decisioni, mentre Atc continua a far corse regolari che qualcuno poi dovrà pagare. Continuando così gli unici a rimetterci saranno i comuni e di conseguenza i cittadini", conclude Pecunia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News