Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 30 Marzo - ore 22.03

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Pd, ancora una settimana per scegliere il candidato unitario

L'Unione comunale si è aggiornata a lunedì prossimo per decidere se convergere su un nome sostenuto dalle tre correnti o se procedere con le primarie. Costituita nel frattempo la commissione che valuta tempi e regolamento.

Pd, ancora una settimana per scegliere il candidato unitario

La Spezia - Sette giorni per trovare un candidato sindaco che piaccia a tutti. Altrimenti il Pd sceglierà attraverso le primarie il nome sul quale puntare per le prossime amministrative. E' questo il risultato della seduta dell'Unione comunale che si è svolta ieri sera in Via Lunigiana. Un'assemblea contraddistinta da un clima tutto sommato pacato. Nelle prime battute sono state ribadite le posizioni delle tre anime - orlandiani, paitiani e benifeiani - con toni all'occorrenza accesi, frutto della tensione palpabile che si era respirata nelle ore della vigilia, con gli iscritti, i colonnelli e i capicorrente agitati dalla consapevolezza di essere di fronte a un momento cruciale. Dopo mesi di lavorio sottotraccia per costruire ognuno il proprio scema, scambi di opinioni attraverso le pagine dei giornali e dialoghi sterili, il limite è stato ragionevolmente spostato in avanti di qualche giorno. Dopo aver compreso che, in fondo, l'obiettivo comune è quello di non perdere Palazzo civico, le parti hanno accettato di buon grado l'ipotesi di darsi ancora un'occasione prima di sancire che a decidere il nome del candidato sindaco sarà la (presumibile) conta delle primarie.

"Il partito democratico ha ribadito la forte volontà di lavorare con tenacia per la costruzione di una coalizione ampia. Il dialogo - afferma oggi Federica Pecunia, segretario provinciale del partito, che ieri ha sovrinteso ai lavori - è già molto avanti con i socialisti, l'Idv e il comitato promotore per Campo progressista. L'auspicio e il nostro impegno sarà quello di lavorare per estendere ulteriormente l'alleanza continuando il dialogo con tutte le forze alla nostra sinistra". Un appello reiterato, quello alle forze della sinistra, che non viene meno nemmeno dopo la presentazione della candidatura di Guido Melley con LeAli, supportato più o meno apertamente da Sinistra italiana, Possibile, Giacobini del golfo, Francesco Battistini e dall'ex Pd Alessandro Pollio, ritenuto da molti deus ex machina della formazione civica e della discesa in campo dell'ex presidente di Speziarisorse. Difficile, se non impossibile, che tra LeAli e il centrosinistra amalgamato dal Pd scoppi l'amore prima di un eventuale ballottaggio, nel quale Melley & co. non mancheranno di far valere il peso dei voti raccolti. Ma tentar non nuoce, e il Pd, più che alle forze politiche, lancia l'appello all'elettorato di sinistra.

"Il Partito democratico - prosegue Pecunia - ha lavorato per l'individuazione di una soluzione unitaria per il candidato a sindaco come più volte ribadito anche dai massimi dirigenti Pd. Questo tentativo proseguirà nei prossimi giorni, mentre si individueranno regole e scadenze per la realizzazione delle primarie che rimangono lo strumento attraverso cui scegliere il candidato se non si creano le condizioni per convergere ad ipotesi unitarie. A tal proposito è stata votata una commissione costituita da tre membri: Riccardo Venturini, Iacopo Montefiori e Andrea Stretti a cui sarà affiancato Michele Stretti, presidente dei garanti. Tale commissione inizierà a lavorare da oggi su date e regolamenti e porterà il proprio lavoro all'attenzione della direzione che si svolgerà lunedì prossimo".
Una settimana di incontri e confronti, dunque, alla ricerca di un punto di caduta che potrebbe rispolverare ipotesi come quella del socialista Paolo Manfredini o di altri nomi, che ancora non sono stati fatti circolare al di fuori delle riunioni carbonare tra i vertici. E nel frattempo si appronta il piano B.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure