Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 17 Luglio - ore 21.50

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Paita e Lunardon (Pd): "Sul Felettino nuovi ritardi"

Paita e Lunardon (Pd): "Sul Felettino nuovi ritardi"

La Spezia - “E' tutto confermato ciò che temevamo sul Felettino: i lavori per l’ospedale della Spezia hanno grossi problemi e rischiano di accumulare un forte ritardo. Ci sono problemi sul progetto esecutivo, una variante assai rilevante (10 milioni) al progetto presentata dall’impresa e un contenzioso tra l’associazione di imprese costituita dall’azienda costruttrice e l’azienda responsabile dell’impiantistica”. A dirlo sono i consiglieri regionali del Partito Democratico Raffaella Paita e Juri Michelucci che, questo pomeriggio in Commissione sanità sono tornati sul nuovo ospedale spezzino. “Vorremo ricordare che si tratta di un’opera che la Giunta regionale di centrosinistra – chiariscono i due esponenti del Pd – ha progettato e interamente finanziato e per la cui realizzazione aveva persino appaltato i lavori. Da quando è arrivata la destra in Regione, invece, il cantiere ha cominciato ad avere ritardi e problemi. Perché questa maggioranza, come ha dimostrato in molte occasioni, non solo non progetta e non realizza nulla, ma non è neppure in grado di portare a termine gli interventi avviati e finanziati da altri. Sono una Giunta-lumaca, in barba agli annunci e alle rassicurazioni degli assessori e dei consiglieri di centrodestra, come per esempio la consigliera Pucciarelli secondo cui al Felettino va tutto bene. Purtroppo non è vero. Non va affatto tutto bene e oggi in Commissione ne abbiamo avuto la conferma. Abbiamo anche chiesto di avere i dettagli sulla variante da 10 milioni di euro”. Paita e Michelucci inoltre sottolineano come questo pomeriggio sia stata confermata un’altra ipotesi avanzata in questi giorni dal Pd e cioè che “al momento Ire, che segue i lavori del Felettino, è rimasta senza ‘testa’, visto che il suo amministratore unico, Paolo Piacenza, è approdato all’Autorità di Sistema portuale Genova-Savona. Un altro problema non da poco, che rischia di ritardare ulteriormente il cantiere per il nuovo ospedale spezzino – concludono i due consiglieri regionali del Pd – che, a questo punto, sarà davvero difficile realizzare nei tempi previsti e cioè entro il 2020. Tutto questo di fronte a un Sant’Andrea in grave difficoltà e per il quale la Giunta Toti, in due anni e mezzo, non ha investito nulla”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News