Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 28 Febbraio - ore 13.40

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Oss, lunedì tavolo sugli Oss. Battistini e Michelucci soddisfatti: "Giunta Toti ha perso fin troppo tempo"

I due consiglieri di opposizione: "Convocazione frutto del nostro ordine del giorno".

158 posti di lavoro

La Spezia - Lunedì 9 dicembre in Regione alle ore 17.00 è convocato il tavolo tecnico-politico dedicato alla continuità occupazionale dei 158 operatori sociosanitari spezzini i cui posti di lavoro sarebbero a rischio in caso di concorso. Soddisfazione da parte dei consiglieri regionali spezzini Juri Michelucci (Italia Viva) e Francesco Battistini (Italia in Comune/Linea condivisa). "In commissione - afferma Michelucci - oggi abbiamo ribadito la necessità che il tavolo tecnico politico sulla vertenza OSS fosse convocato entro tempi strettissimi e dopo il lavoro incalzante di questi giorni siamo stati ascoltati. Finalmente dopo 7 mesi, in cui la Giunta Toti parlava solo di un concorso legittimo ma che rischiava di lasciare a casa 158 OSS spezzini, ieri approvando la proposta, ha di fatto aperto a soluzioni alternative che diano una risposta certa e concreta ai tanti lavoratori che rischiano di rimanere a casa. La giunta si mobiliti in tempi ugualmente brevi per richiedere la pronuncia urgente alla Corte dei Conti per la fattibilità della società in House. È in gioco il posto di lavoro di tante famiglie, il fattore tempo è determinante".

"Abbiamo un unico obiettivo - aggiunge Battistini -: salvaguardare il posto di lavoro di tutti i 158 OSS di ASL5. Con questo spirito abbiamo scritto e presentato, assieme al collega Juri Michelucci di Italia Viva, l'Ordine del Giorno approvato ieri a Genova durante il Consiglio regionale straordinario sulla Sanità. Un documento molto importante e che è stato approvato col voto unanime di tutta l'Aula. Al primo posto l'impegnativa al Presidente Toti e all'Assessore Viale di aprire un tavolo tecnico-politico per trovare una soluzione che possa internazionalizzare il comparto e mantenere in servizio tutti i 158 OSS impiegati nell'appalto tra Coopservice e ASL5. Oggi è arrivata la convocazione del tavolo. Il percorso si aprirà a Genova, nella sede della Regione, il prossimo 9 Dicembre alle ore 17. Approfondiremo qualunque soluzione possa aiutare quelle lavoratrici e quei lavoratori. Al centro della discussione ci sarà anche la nostra proposta di costituire una società in house. Un'azienda a capitale interamente pubblico e con un unico socio, ASL5, che potrà erogare il servizio oggi appaltato a Coopservice. Attraverso l'applicazione della clausola sociale si potranno così assumere tutti i 158 OSS e mettere le basi, in futuro, per internalizzare altri servizi. Come già specificato questa mattina in audizione con le sigle sindacali apriremo il tavolo ai tecnici, ai politici e alle parti sociali. La Giunta ha perso fin troppo tempo, ora bisogna dare risposte rapide".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News