Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Febbraio - ore 22.42

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ospedale, Battistini: "Totale incapacità da parte dell'assessore Viale"

Ospedale, Battistini: "Totale incapacità da parte dell'assessore Viale"

La Spezia - Il consigliere regionale Francesco Battistini (Rete a Sinistra&liberaMENTE Liguria) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta dal collega di gruppo Gianni Pastorino, in cui ha chiesto alla giunta come procederà rispetto al rinnovo della convenzione tra ASL5 e IRE spa (Infrastrutture Recupero Energia) per la costruzione del nuovo ospedale del Felettino, se rimodulerà la proposta economica avanzata da IRE (450 mila euro all’anno) per continuare il rapporto con ASL5 e se valuterà quanto affermato dal direttore amministrativo di ASL5 sull’opportunità di riportare nella stessa Azienda le funzioni di RUP (Responsabile unico del Procedimento) oggi demandate ad IRE rescindendo la convenzione.
L’assessore alla sanità Sonia Viale ha sottolineato che la questione è complessa da punto di vista tecnico amministrativo: «C’è la massima attenzione – ha assicurato – per capire quale sia la soluzione migliore per dare un’accelerazione per le attività relative a questo aspetto della realizzazione dell’ospedale».

A margine del consiglio, Battistini ha dichiarato in una nota che "Il percorso per la costruzione del nuovo Ospedale del Felettino ha, nel suo procedimento, diversi aspetti che mostrano evidenti lacune ma, cosa ancor più grave, è la totale incapacità nell’affrontare e risolvere i problemi mostrata dall’Assessore regionale alla sanità, Sonia Viale.
Oggi in Consiglio abbiamo discusso della convenzione tra IRE S.p.A., società di Regione Liguria costituita nel 2014, e ASL5.
Le risposte arrivate dalla Giunta però sono state piuttosto eloquenti e allo stesso tempo sconcertanti.
La convenzione è stata stipulata nel 2013, aveva una durata di 6 anni e prevedeva che: il ruolo di stazione appaltante e Responsabile Unico del Procedimento (RUP) fosse ricoperto da IRE S.p.A con un compenso di circa 300.000 euro all’anno.
Se nel periodo previsto non si fosse arrivati al collaudo provvisorio dell’opera, la convenzione avrebbe potuto essere prolungata ma a nuove condizioni economiche.
Altro che collaudo!
Oggi l’opera non è soltanto in netto ritardo, del nuovo ospedale non c’è alcuna traccia.
Nel cantiere si lavora a ritmi da pausa caffè e a parte una squallida spianata e un muro di contenimento sulla collina, dalla posa della prima pietra, avvenuta per l’ennesima volta nel 2016, non è stato fatto praticamente nulla.
Per questo in Consiglio regionale abbiamo formulato due semplici domande alle quali pensavamo di avere delle risposte chiare.
Visto che IRE S.p.A., alla scadenza della convenzione, ha avanzato la richiesta di proseguire nel suo ruolo dietro il compenso, questa volta, di 450.000 euro annui chiedevamo quindi se vi fosse l’intenzione o meno accettare tale proposta economica.
Inoltre, in Commissione Salute, durante l’audizione del 4 ottobre scorso, il Direttore Amministrativo di ASL5 si è espresso in maniera piuttosto netta su IRE S.p.A.
L’azienda sanitaria spezzina ha un rapporto complesso con la società di Regione Liguria che si occupa di infrastrutture e i compiti di governo e controllo che svolge sul Felettino rappresentano più un problema che non un vantaggio.
Il Direttore Zanella è stato chiaro: ASL5 vorrebbe riportare al suo interno tutte le funzioni oggi attribuite ad IRE S.p.A. e dunque non rinnovare la convenzione e risparmiare parecchie risorse.
Le risposte ricevute oggi, però, non sono state all’altezza di un Assessore che intende davvero affrontare una questione complessa e che rischia di naufragare provocando danni enormi al territorio.
Solo 4 parole che rivelano il nulla cosmico: “si sta valutando approfonditamente”.
Sonia Viale sta ancora valutando, dopo più di 10 mesi dalla scadenza, se rinnovare o meno la convenzione con IRE e a quale prezzo farlo?
Indecente!
Quanto tempo sara’ ancora necessario per concludere queste valutazioni e decidere come procedere?
Mancano meno di 24 mesi alla presunta consegna del Nuovo Ospedale del Felettino e non si riesce neppure a decifrare quale linea di intervento segua la Giunta Toti nelle questioni, non fondamentali, ma preliminari.
Quando si governa bisogna dare risposte concrete, rapide e soprattutto che sappiano risolvere i problemi.
Sul Nuovo Felettino siamo davvero stufi di guardare l’Assessore Viale fare pesce in barile, osservare l’imbarazzo da gatto Silvestro che si arrampica sugli specchi del Sindaco Peracchini ed assistere agli sproloqui politici di Cenerini sulle colpe di quelli di prima.
Specialmente ricordando che già una volta il Felettino vide l’inutile posa della prima pietra quando a governare la regione era la Giunta di destra guidata da Biasotti.
Vogliamo sapere come e se c’è davvero l’intenzione di concludere un ospedale di cui tutta la provincia spezzina ha ormai un fondamentale bisogno.
Di chiacchiere inutili siamo stufi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News