Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Agosto - ore 22.31

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Ortopedia-Traumatologia al Sant'Andrea, Battistini chiede un Oss in più

Ortopedia-Traumatologia al Sant´Andrea, Battistini chiede un Oss in più

La Spezia - "Il reparto di Ortopedia-Traumatologia dell'Ospedale Sant'Andrea della Spezia ha delle forti criticità dal punto di vista strutturale. Manca l'aria condizionata, e con questo caldo è un dramma; il controsoffitto risulta instabile; la pavimentazione è dissestata e rattoppata alla meglio; i corrimano dei corridoi devastati in più punti e il bagno della corsia fuori norma: un servizio igienico inagibile che impedisce l'autonomia di accesso dei pazienti, visto l'inspiegabile gradino posizionato tra water e porta d'entrata.
Ma i problemi di questo reparto non si concludono, purtroppo, qui". Lo afferma il consigliere regionale del gruppo Rete a Sinistra - LiberaMente Liguria, Francesco Battistini.

"Ancora una volta - prosegue Battistini - è la mancanza di personale operativo a segnare le vere difficoltà di un servizio fondamentale per tutta la Provincia: Ortopedia-Traumatologia.
24 pazienti quasi tutti alettati, operati o in attesa di intervento. Spesso si tratta di anziani con fratture di femore e, capita sovente, con patologie legate all'età e che, dunque, inficiano anche pesantemente sulla loro autonomia, anche nei gesti più basilari.
24 posti letto per pazienti non di rado completamente immobilizzati e quindi con evidenti difficoltà per mangiare, o fare i propri bisogni.
24 posti letto e un personale ridotto all'osso specie sul comparto OSS (Operatori Socio Sanitari).
Al mattino, infatti, nel momento di massimo sforzo assistenziale per il reparto risultano essere in servizio appena 2 infermieri turnisti, 1 infermiere diurnista e, quel che è grave, 1 solo operatore socio sanitario per un immane carico di lavoro da svolgere.
Letti da rifare; pazienti da pulire o da mobilitare; esigenze fisiologiche dei ricoverati da soddisfare dopo una notte di sonno; le colazioni da distribuire e i pasti da somministrare a quegli ammalati che non riesco a fare da soli o non hanno parenti in supporto. E poi c'è il giro visite con i medici; i controlli da eseguire; i parametri vitali da registrare; i prelievi da eseguire; le terapie da assegnare; gli imprevisti da affrontare e da risolvere; i pazienti da preparare per gli interventi chirurgici, o da risistemare in stanza dopo l'operazione.
Una quantità ingente di mansioni che 1 OSS e 3 infermieri devono sobbarcarsi per un reparto di 24 pazienti. Un carico di lavoro immane ed estremamente delicato, anche per i rischi connessi alla movimentazione dei pazienti, e che il personale riesce a soddisfare solo grazie all'abnegazione ma che rischia, nel lungo periodo, di caricarli oltremodo di sforzi gravosi interferendo sia con la qualità del lavoro svolto che con l'integrità psicofisica degli operatori sanitari stessi.
Tutto questo, come se non bastasse, si aggrava in maniera sensibile durante l'arco della giornata. Il personale, infatti, si riduce senza che ci possa essere un conseguente vero calo delle esigenze lavorative. Nel turno pomeridiano infatti si perde una unità infermieristica e nella notte si registra la totale assenza di OSS, con due soli infermieri in servizio.
Dal momento che, come Rete a Sinistra/liberaMENTE Liguria, riteniamo fondamentale avere una Ortopedia-Traumatologia efficiente in provincia della Spezia; e visto che crediamo che ciò non possa prescindere dalle condizioni e dai carichi di lavoro ai quali sono sottoposti infermieri e operatori sociosanitari, presenteremo una interpellanza in Regione affinché venga concesso almeno 1 OSS in più sia al mattino che al pomeriggio. Una misura che riteniamo essere minima e di buon senso e che aumenterà sensibilmente l'efficienza nell'assistenza ai pazienti, riducendo eventuali rischi nella mobilitazione degli ammalati e incrementando la qualità della vita interna al reparto per i ricoverati, in primis, e per gli operatori che devono occuparsi di loro".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure