Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 17 Luglio - ore 23.16

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Orlando spinge Benifei e attacca: "Mediateca? No... Fascioteca"

L'ex ministro al fianco dell'europarlamentare Pd uscente, nuovamente in corsa per Strasburgo.

"Intitoliamola a Matteotti"

La Spezia - “Hanno spostato la presentazione del libro di Altaforte alla Mediateca facendola diventare ‘fascioteca’. Io propongo invece di intitolarla a Matteotti”. Sono le parole dell'onorevole Pd Andrea Orlando a margine dell’evento a sostegno della candidatura alle europee di Brando Benifei che ha aperto con un riferimento ai valori antifascisti a margine della querelle per la presentazione del libro “La morte della Repubblica” edito da Altaforte che in questi giorni ha infiammato il dibattito politico. Ma non si è fatto riferimento solo all’attualità spezzina, si è parlato anche di Europa e delle necessità da portare a Bruxelles.

“La Liguria ha bisogno di avere una rappresentanza al parlamento europeo - ha dichiarato il Dem Benifei - e rischia di non avere nessuno. Ha bisogno di esprimere le proprie preferenze e il Partito democratico ha puntato su di me. Sono rappresentante di lista di tutto il collegio, sento la responsabilità di questo impegno per rappresentare le generazioni più giovani e il mio territorio. Mi impegnerò ancora di più avendo già un mandato sulle spalle e mi auguro davvero che ci sia la voglia di dare sostegno a una candidatura spezzina e ligure che può farcela. Spero che ci sia un ragionamento non solo politico ma anche territoriale”.

“Sarà fondamentale fermare questa destra pericolosa per la democrazia e per la coesistenza dei cittadini, una destra razzista e xenofoba - ha dichiarato Orlando a margine del convegno-. In questo paese ha due facce: quella di Salvini e Di Maio. In questa fase politica dobbiamo invitare le persone a ragionare. Da una parte c’è l’Europa, dall’altra il nazionalismo che nel secolo scorso ha portato alla guerra. Da una parte c’è anche una compagine di governo nazionale che ha portato il Paese in recessione e che dopo le elezioni applicherà tasse per 25 miliardi, dall’altra c’è una forza progressista che pone il tema di come mettere in moto la crescita, sbloccare le opere e gettare le condizioni per costruire i salari. Abbiamo detto con molta chiarezza ‘uno stipendio in più per ogni italiano’ togliendo la tassazione sulla busta paga che oggi frena le risorse dei lavoratori e dei pensionati”.

“L’obbiettivo è quello di rafforzare il partito del socialismo europeo del quale il Partito democratico è forza essenziale – ha aggiunto l'ex ministro spezzino- . C’è necessità di costruire un’Europa più giusta che batta le diseguaglianze per lasciarsi alle spalle altri anni di austerità e occorre lavorare per far crescere le aree di questo continente che sono rimaste indietro, a partire dal nostro Mezzogiorno. Le Europee possono essere un punto di svolta in negativo se vincono i populisti, le destre, i nazionalisti, gli xenofobi e i fascisti. Sarà una svolta in positivo se le forze per l’Europa sociale riusciranno ad affermarsi. Abbiamo bisogno di un’Europa diversa. Tutto quello che ci colloca fuori dall’Europa ci isola”.

“Dobbiamo fare in modo - ha dichiarato Raffaella Paita - che un giovane preparato come Brando Benifei vinca la sfida europea e fare in modo che la Liguria sia rappresentata in Europa. Andiamo verso le Europee con lo spirito e la consapevolezza che questo Paese può svolgere una funzione importante sia in positivo che in negativo. Da un lato cerchiamo di arginare il fronte sovranista. Se in Europa dovesse prevale un’ondata di questo genere noi avremo sicuramente dei contraccolpi negativi con il rischio che l’Italia si isoli”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News