Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 29 Novembre - ore 21.01

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Orlando: "Peracchini prenda le distanze da Toti". Paita: "Corregga subito il tiro e soprattutto si vergogni"

i commenti
Orlando: "Peracchini prenda le distanze da Toti". Paita: "Corregga subito il tiro e soprattutto si vergogni"

La Spezia - "Chiedo un sussulto. Il sindaco della nostra città, tra le più anziane d’Italia, prenda le distanze dalle atroci parole di Toti". Lo ha scritto sulla propria pagina Facebook l'onorevole Andrea Orlando, vice-segretario nazionale del Partito democratico a proposito della polemica scaturita dopo il tweet di questa mattina che aveva già provocato una ridda di commenti: "Da Toti arrivano frasi indegne che offendono la nostra regione e i suoi cittadini, tutti, senza distinzione di età - aggiungono i gruppi consiliari liguri del Partito Democratico, Lista Sansa Presidente, Movimento 5 Stelle e Linea Condivisa -. Abbiamo di fronte un presidente della regione più vecchia d’Italia che non si preoccupa di proteggere i più anziani, di costruire solidarietà tra generazioni, ma anzi li definisce come non produttivi, rispetto ad altri, con distinzioni che fanno rabbrividire. E soprattutto abbiamo a che fare con un presidente della Regione che di fronte al fallimento della sua gestione dell’emergenza Covid, minimizza dicendo che comunque i morti erano “molto anziani”, come se queste vite valessero meno. Se un qualsiasi assessore alla Sanità avesse detto queste bestialità, si sarebbe dovuto dimettere seduta stante. Tanto più dovrebbe dimettersi un presidente di Regione, che dimostra, con toni pericolosi e indegni di un Paese civile, di non saper prendersi cura dei cittadini liguri, tutti".

"Le affermazioni con cui Toti minimizza la tragicita' delle morti da Covid in Liguria sono cosi' discriminatorie da essere orripilanti - ha invece commentato la deputata di Italia Viva, Raffaella Paita -. E' come se il presidente della Regione Liguria considerasse i decessi della fascia piu' anziana nella popolazione in qualche modo meno rilevanti. Per lui è sufficiente essere meno produttivi perche' la propria vita diventi irrilevante? Si rende conto che la sua rischia di apparire come una oscena classificazione della morte? Corregga subito il tiro e soprattutto si vergogni". "È anche difficile trovare le parole giuste per commentare il tweet di Toti. Si è espresso in maniera orrenda, non degno di un presidente di una Regione come la Liguria. L'espressione 'non indispensabile' mi ha fatto venire un brivido lungo la schiena e ho subito pensato ai 'lavoratori necessari' del film Schindler's List". Parole del deputato genovese, Luca Pastorino, segretario di presidenza alla Camera per Leu. "La rettifica successiva - aggiunge Pastorino - è una toppa rabberciata, non serve affatto a sminuire la gravità del suo ragionamento. Le persone più fragili vanno tutelate, vero. Bisogna evitare che il virus torni a seminare morte tra le fasce d'età più martoriate. E chi resta vittima del Covid non può essere liquidato come un incidente di percorso, legato alla produttività. Toti è stato eletto per governare la Regione, non per abbandonarsi a discorsi di raro disprezzo per la vita umana".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News