Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 21 Novembre - ore 21.36

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Nemmeno una preferenza per il dieci per cento dei candidati

La lista dell'Italia dei valori è quella che ne conta di più, seguono Progressisti per Ruggia e Forza nuova.

Nemmeno una preferenza per il dieci per cento dei candidati

La Spezia - Sono 74 - su un totale di 744 - i candidati al consiglio comunale che in occasione delle elezioni amministrative di domenica scorsa non hanno raccolto nemmeno una preferenza. Il dieci per cento. Non se la sono data nemmeno da soli (ragionamento che tuttavia non vale per chi non sta a Spezia). La lista che raccoglie la fetta maggiore degli snobbati è quella dell'Italia dei valori, che ne sfodera quattordici (su ventidue candidati): Oreste Mancuso, Maurizio Ferrara, Alessandra Maron, Giuliana E. D'Antona, Giuseppe De Pasquale, Sara Luporini, Vinicio Solari, Salvatore Burgio, Salvatore Nappi, Dora Prezioso, Lorena Ongaro, Milla Galli, Giulio Giacon, Alfredo Russo. Segue, a stretto giro di posta, la lista Progressisti per Ruggia, una delle due a sostegno del vice sindaco uscente. Sono dodici gli zeristi del gruppo: Cristina Aste, Chiara Castagna, Alessandra Cetta, Marco Lugi Daneri, Luca Filippini, Francesco Gianoni, Claudio Sangaletti, Maria Grazia Schiaffino, Marco Tubino, Mara Vecchi, Cinzia Vecchioli, Chiara Venturini. In undici sono poi rimasti a bocca asciutta tra le file di Forza nuova: Francesca Bertocchio, Francesca Ratta, Roberto Faggiano, Alessio Balzanelli, Romeo Franceschini, Michela Cervia, Francesca Ricciardi, Carlo Cigliutti, Lorenzo Scotti, Marina Bertoneri, Arianna Giorgi. La lista di Città nuova, la caparbia creatura di Gaetano Russo, ne ha avuti sette: Gabriele Boni, Antonella Guidi Fabbri, Roberto Marchetti, Salvatore Maugeri, Roberto Ramagini, Pietro Riu, Anna Rita Sturlese. Sei ne ha fatti registrare la lista del Partito comunista italiano: Marina Battistini, Laura Livoi, Carolina Marigliano, Bruna Rolla, Pietro Tavoni, Pierpaolo Venturini.

Cinque a quota zero per la lista di Casapound. Si tratta di Maicol Vacca, Alessandra Paladini, Andrea Massetani, Alessia Corona e Paolo Bartoletti. Quattro senza nemmeno la gioia di una preferenza sia per Noi sinistra per Melley (Battistino Carbonetti, Andrea Boldini, Laura Chericoni, Mailin Bella), sia per la lista sgarbiana pro Guerri Un Rinascimento per La Spezia (Jessica Fedi, Aldo Guerrieri, Christian Rosa, Giulia Viviani). Nessuna preferenza, in sento alla Lista Bianchi, per Marco Caracciolo, Laura Bugliani ed Emanuela Colletta, suocera del timonatore Gianfranco Bianchi. Due non preferenziati per La Spezia si cura: Barbara D'Alessio e Angela Spagnuolo. Pari numero per la forcieriana Al lavoro per Spezia (Giacomo Russo, Silvia Di Lillo).

Un'ignorato a testa, infine, per Noi cittadini per La Spezia (Emanuele Deidda), Avanti per Spezia (Bruno Stretti), Laici socialisti (Giuseppina Milano) e per la Lega Nord (Mariafede Muccini), che è la lista più gettonata tra quelle con almeno un candidato che non ha ricevuto preferenze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure