Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 21 Agosto - ore 22.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Nel centrodestra la situazione si fa più fluida

Ore di febbrili trattative per le candidature in vista delle politiche. Le logiche nazionali mettono in discussione molto del disegno totiano.

Nel centrodestra la situazione si fa più fluida

La Spezia - Il quadro delle possibili candidature alle politiche del 4 marzo nel centrodestra ligure è più complicato di quanto sembrava nelle ultime ore. Ad ogni minuto che passa la situazione cambia drasticamente, in base alle voci che filtrano da Arcore, Roma e Genova. Nessuno o quasi si può sentire sicuro del posto nel collegio uninominale e i conflitti interni ai partiti e alla coalizione emergono in questi momenti con rinnovato vigore.

Il disegno composto dal governatore della Regione Liguria, Giovanni Toti, nel corso delle ultime settimane fatica a tenere di fronte agli scossoni sprigionati dalla necessita dei partiti di trovare equilibri sul piano nazionale.
Tavoli che si svolgono a porte chiuse, con i cellulari spenti, a dimostrazione della necessità di condurre le trattative con la massima riservatezza per collocare i propri cavalli nei seggi rtenuti più sicuri.
I rapporti deteriorati tra Toti e il redivivo Silvio Berlusconi hanno impedito di porre il sigillo sullo schema elaborato per la Liguria: il Cavaliere vuole operare in assoluta autonomia. E questo rende la situazione fluida e permeabile da tutte le parti.

Ne sono dimostrazione le voci insistenti della volontà dell'anima Udc di "Noi con l'Italia" di candidare Lorenzo Cesa in Liguria, assicurandogli un collegio sicuro, ovvero uno tra l'Imperiese e il Tigullio. Come in un domino ci sarebbero ripercussioni in mezza Liguria. Anche nei confronti dell'ex sindaco di Beverino Andrea Costa, che si misurerebbe volentieri contro il centrosinistra spezzino nell'uninominale per la Camera, dovrebbe cedere il passo per equilibri tra le forze della coalizione. La trattativa è in corso in queste ore e vede come spettatore Luigi Morgillo, appena nominato responsabile della campagna elettorale per la Liguria per l'Udc dallo stesso Cesa. Per l'ex azzurro si tratta di un ritorno in campo dopo oltre due anni ai box, ma non è prevista una candidatura, se non di servizio.
Chi sembra immune da ingerenze esterne al perimetro regionale è Stefania Pucciarelli, che dovrebbe essere la candidata all'uninominale per il Senato con il Carroccio, che per la spartizione segue una territoriale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Ecco lo Spezia 2018/19, che campionato farà?


































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News