Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 17 Agosto - ore 22.47

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Minacce ad Orlando: "Ma i fascisti al momento buono scappano"

Alla trasmissione Circo Massimo, il Ministro risponde alle intimidazioni: "Se la sono presa anche con la mia famiglia". La solidarietà del Pd locale.

IL CASO DEL GIORNO
Minacce ad Orlando: "Ma i fascisti al momento buono scappano"

La Spezia - "Ho ricevuto messaggi minacciosi nei miei confronti e nei confronti della mia famiglia, ma io sono stato cresciuto da comandanti partigiani e mi hanno insegnato che i fascisti non vanno tenuti in considerazione perchè al momento
buono scappano". Intervistato alla trasmissione di Radio Capital "Circo Massimo", Andrea Orlando dopo la sua visita a Macerata, esce dalla retorica che questi temi si porta tradizionalmente dietro e pronuncia parole che certamente faranno il giro d'Italia. "Non è stato possibile incontrare ieri la famiglia di Pamela Mastropietro, ho sentito telefonicamente lo zio della ragazza, che è anche legale della famiglia, che mi ha ringraziato di averlo cercato, penso ci vedremo nei prossimi giorni". Orlando chiede sobrietà nella gestione delle notizie, dei dettagli e non risparmia critiche agli avversari politici qualificandoli come degli irresponsabili: "Perché giustificare anche lontanamente un comportamento criminale e terroristico è un modo di sdoganare questo tipo di atteggiamenti e attribuirgli un valore politico".

A breve giro di posta, arriva la solidarietà del Partito Democratico della Spezia ad Orlando, per le minacce e gli insulti di cui è stato oggetto, dopo la sua visita ai feriti di Macerata. "Crediamo che in un paese democratico, un vile attacco a sfondo razzista e xenofobo sia da condannare in maniera ferma e che nella tradizione di accoglienza, che caratterizza il nostro Paese da sempre, sia doveroso che lo Stato manifesti indignazione, solidarietà e si metta, come ha fatto, al fianco di chi lavora per fare luce sugli eventi. La stessa indignazione che tutti abbiamo provato e proviamo di fronte al brutale omicidio di Pamela e la piena solidarietà di tutto il Pd va alla sua famiglia, colpita nel dolore più grande, per mano di un assassino per cui poco conta il colore della pelle. Lavoriamo perché nel nostro Paese qualunque crimine venga combattuto con le armi della democrazia, della legge e delle istituzioni e perché, nel contempo non si abbassi la guardia su fenomeni che stanno diventando sempre più preoccupanti e dilaganti, sul riemergere di sentimenti neo fascisti, razzisti e intolleranti, purtroppo cavalcati da alcune formazioni politiche e utilizzati solo con lo scopo di parlare alle paure della gente e farne bieca propaganda".

"Piena e totale solidarietà al ministro Andrea Orlando per le minacce fasciste ricevute in seguito alla sua visita ai feriti ricoverati in ospedale - scrivono Raffaella Paita, capogruppo Pd in Regione Liguria e Vituo Vattuone, segretario regionale Pd Liguria -. Andare a trovare le vittime di questo atto terroristico è stato giusto e naturale, soprattutto per un rappresentante delle istituzioni democratiche. Ed è assurdo che ci sia qualcuno che minacci un ministro per un fatto del genere. Ad Andrea e a chi si batte contro il razzismo, l’eversione e il fascismo deve andare la vicinanza di tutti coloro che credono nella democrazia e nelle Costituzione italiana".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News