Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 17 Luglio - ore 14.35

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Michelucci (Pd): “Futuro centrale Enel? Regione disattende impegni sulla decarbonizzazione?”

quale strategia energetica?

La Spezia - “E' surreale che ieri la Regione, per bocca dell'assessore Giampedrone, si dica del tutto all'oscuro di eventuali processi di dismissione della sezione a carbone della centrale spezzina, dopo che l'ente si era preso, invece, impegni precisi sulla de-carbonizzazione". Così Juri Michelucci, consigliere regionale di minoranza, torna sul tema del futuro della maxi-area di Vallegrande, battezzando come indispensabile il confronto di tutti i portatori di interesse, degli enti, delle associazioni e delle forze sociali: "Necessario per garantire il futuro delle aree, per garantire i livelli occupazionali e dare a quei 73 ettari una caratura industriale produttiva che sarebbe salvifica per la provincia, impegnando Enel ed Enea a quel tavolo a seguito dello studio di fattibilità svolto proprio da Enea. Questa deresponsabilizzazione su uno dei temi più cogenti in città è preoccupante".

Ancora il consigliere in quota Pd: "La Spezia potrebbe rappresentare un modello per tutta l’Italia e quello sulla centrale Eugenio Montale diventare un progetto pilota di “decarbonizzazione”, per la costruzione di un sistema energetico in linea con quanto previsto dagli accordi di Parigi sul clima. Non è una partita soltanto locale, si tratta di una sfida nazionale, anche in vista del superamento di tutte le centrali a carbone italiane, un obiettivo a cui tendere con convizione. E sta alla regione chiedere l'apertura di un tavolo nazionale che va fatto velocemente perche il 2021 è vicino. Vorrei ricordare all'assessore che la chiusura delle centrali a carbone è un obiettivo europeo condiviso dal precedente governo nella Strategia Energetica Nazionale. Si preoccupi di chiedere immediatamente al ministero cosa vuol fare della strategia energetica. E' in gioco anche il futuro dei lavoratori impegati nella centrale che hanno bisogno di risposte concrete per il loro futuro lavorati. Questa politica all'insegna del disinteresse e dell'attendismo non giova certamente alla città che ha già visto sfumare occasioni concrete di riutilizzo di quelle aree. Attendiamo risposte concrete, obiettivi chiari su cui confrontarci e discutere per il bene della nostra comunità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































Lo Spezia 19/20 prende forma, secondo voi oggi è più forte o più debole del suo predecessore?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News