Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 03 Dicembre - ore 09.12

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Melley e Centi: “Emergenza Covid, servono risposte chiare”

Melley e Centi: “Emergenza Covid, servono risposte chiare”

La Spezia - “Sono mesi che denunciamo una situazione caotica nella gestione dell’emergenza Covid, che in questi giorni ha visto ancora esplodere i casi nella nostra città. I dati di ieri rilevati nella nostra Asl- con 162 persone contagiate in più ed una percentuale superiore al 20% delle persone risultate positive rispetto al numero dei tamponi effettuati- testimoniano un trend di crescita del virus che non si è mai visto dai tempi dell’inizio della pandemia: altro che “modello Spezia” rivendicato in maniera surreale dal Sindaco Peracchini.” Così Guido Melley e Roberto Centi, consiglieri comunali di LeAli a Spezia/Lista Sansa, che continuano: “A nulla sono servite le proposte che come movimento LeAli a Spezia/Lista Sansa avevamo lanciato alcune settimane fa per arginare e prevenire il propagarsi del virus in città, nei luoghi di lavoro e sui mezzi di trasporto pubblico piuttosto, all’interno delle strutture sanitarie o delle scuole: proposte rimaste totalmente inascoltate ancora una volta. Ora che la situazione si fa drammatica occorrono risposte da parte della Regione, dell’Asl e da parte dello stesso Sindaco. A partire dal caso, sfuggito di mano, nella RSA Mazzini, con troppe persone risultate positive al Covid ed i pazienti “sani” trasferiti d’autorità a Sarzana senza informative ed accordi con i familiari. Occorrono risposte chiare sui vaccini antinfluenzali a disposizione dei medici di famiglia, che non vanno più lasciati soli a fronteggiare il virus senza poter avere tempi certi per i tamponi e per l’assistenza necessaria ai nuclei familiari colpiti".

"È necessario - continuano - che la Regione ed i vertici Asl chiariscano come e dove stanno per essere potenziati i posti letto di ricovero per i pazienti Covid di bassa/media intensità e per quelli di terapia intensiva per i pazienti più gravi. Toti ha parlato di Luni e più di 200 nuovi posti letto, ma dove? In quale struttura ed in quanto tempo verranno allestiti? Si ipotizza poi un rapido recupero dei reparti inutilizzati dell’ospedale di Sarzana? E se anche questo potenziamento di posti letto dovesse avvenire in quattro e quattr’otto (cosa che ci auguriamo), con quali e quanti nuovi medici, infermieri ed Oss verranno gestiti i nuovi reparti? Dai banchi dell’opposizione in Comune e Regione non possiamo che chiedere chiarezza: quella chiarezza che tutti i cittadini si aspettano.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News