Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Gennaio - ore 22.09

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Manovra: Paita (Iv): "Risorse per prevenzione disturbi alimentari"

Nobili: "Un primo passo importante".

Manovra: Paita (Iv): "Risorse per prevenzione disturbi alimentari"

La Spezia - "Prevedere, anche in successivi provvedimenti normativi, misure dirette allo stanziamento di adeguate risorse e all'adozione delle iniziative per l'inserimento dei disturbi del comportamento alimentare nei livelli essenziali di assistenza". Lo prevede un ordine del giorno alla legge di Bilancio, a firma della deputata di Italia Viva Raffaella Paita, che è stato accolto dal governo.
"Secondo la Società italiana per lo studio dei disturbi del comportamento alimentare - spiega - sono circa 2 milioni solo in Italia le persone che soffrono di disturbi alimentari, con un aumento di circa 8.500 casi l'anno. Nell'attuale situazione di emergenza sanitaria, i disturbi alimentari, come anoressia e bulimia, si sono esacerbati ed è fondamentale garantire la prevenzione cercando di intercettare questa patologia in tempo per fornire soluzioni efficaci per evitare, nei casi più gravi, la morte del malato", conclude.

"Con un mio interessamento - aggiunge la consigliera comunale della Spezia Dina Nobili - di alcune settimane passate al deputato Raffaella Paita di Italia Viva sui disturbi dell'alimentazione che devono essere inseriti nei Livelli Essenziali di Assistenza (Lea), Paita ha presentato un Ordine del giorno alla Legge di Bilancio a sua firma ed è stato accolto dal Governo.
"Un primo passo, un'importante vittoria di Raffaella Paita per tutti coloro che soffrono di questa grave patologia e che si sono sentiti sempre abbandonati; ora finalmente non saranno più invisibili, inoltre il lavoro dovrà proseguire anche nei nostri territori con nuove organizzazioni adeguate di diurni e ambulatori pubblici e convenienti per programmare le attività di prevenzione e cura per questa grave patologia."

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News