Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Agosto - ore 22.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Manfredini annuncia cinque nomi: "Giunta a maggioranza civica"

Sono gli assessori slegati dai partiti che saranno nominato in caso di vittoria: Giovanna Agnolucci, Emilio Falco, Filippo Lubrano, Silvia Scali e Piera Sommovigo. "Dimostriamo volontà di voltare pagina: anche gli altri quattro saranno facce nuove".

Manfredini annuncia cinque nomi: `Giunta a maggioranza civica`

La Spezia - A pochi giorni dalla resa dei conti del ballottaggio, Paolo Manfredini annuncia cinque componenti civici di quella che sarà la sua giunta in caso di vittoria. Una mossa forte, quella del dirigente scolastico, per dimostrare l'indipendenza da quel Pd che col passare del tempo è stato percepito sempre di più come una presenza ingombrante e non gradita a buona parte dell'elettorato al quale la sua candidatura si rivolge. Un segnale lanciato all'ultimo giro di giostra, dopo una settimana di incontri con i possibili alleati del centrosinistra, che hanno però deciso di lasciare pilatescamente "liberi" i propri elettori (come se esperienze variamente civiche con una storia di qualche settimana possano avere davvero la capacità di indirizzare i propri voti). Una decisione che raccoglie in parte le richieste di questi stessi interlocutori, ma che era attesa con maggiore anticipo.

"Credo sia arrivato il momento di dare il senso del cambiamento - ha esordito Manfredini nel corso della presentazione dei cinque assessori civici in pectore -, di dimostrare che vogliamo affrontare con una prospettiva innovativa le sfide che ci aspettano. Quello che proponiamo è un progetto che deve avere una forte connotazione civica, che porta delle novità, un cambio di pagina e di passo. Quindi sono andato a cercare nella società civile donne e uomini che possono dare contributo e ho scelto di dichiararlo ora".
Manfredini ha individuato cinque persone "senza storia politica, accomunate dall'aver svolto con competenza e professionalità il loro lavoro, anche a favore della città. E oggi - ha aggiunto - si rendono disponibili per fare ancora di più".

Per riallacciare i rapporti con il mondo civico e rispondere alla richiesta di cambiamento giunta chiara e forte dalle urne, Manfredini ha scelto: Giovanna Agnolucci per i settori dello Sport e della Qualità della vita, l'ex primario Emilio Falco per la Sanità, il giovane Filippo Lubrano, per Innovazione e Tecnologie, la capolista civica Silvia Scali, per Bilancio e affari legali, e Piera Sommovigo, per Partecipazione, legalità e trasparenza. Quest'ultima aveva preso parte alla presentazione della candidatura di Guido Melley, l'11 marzo scorso. "Mi lega a Guido un rapporto di amicizia, ero lì per quello. Ho accettato la proposta di Paolo con lo spirito di unire le forze e far vincere il centrosinistra. Questo è l'imperativo", chiarisce.
Cinque nomi sui nove che la legge consente di inserire nella giunta di una città delle dimensioni come la Spezia.
"Per quanto riguarda gli altri quattro valuteremo in seguito, anche con la politica, secondo la competenza. Ci sarà un profondo rinnovamento anche in questa componente. Questi saranno i nostri parametri: competenza e facce nuove. Cinque civici sono comunque la maggioranza: abbiamo fatto una scelta di profonda svolta, e comunque non credo sia giusto demonizzare chi ha fatto politica. In ogni caso nemmeno all'epoca di Rosaia si vide tanto civismo in giunta".
Nella distribuzione delle deleghe accennata in questa fase Manfredini ha solamente indicato le aree di competenza, senza scendere nel dettaglio. Ma una cosa è certa: "manterrò per me la delega al Palio del golfo - ha dichiarato - perché mi è rimasto nel cuore".

In conclusione il candidato sindaco del centrosinistra ha sottolineato: "Non vivo di politica: sono uomo libero e pertanto ho proposto di collaborare con me a persone altrettanto libere, che non appartengono a nessuna parrocchia. Ecco il solo scambio che propongo: uno scatto degli spezzini contro la destra di Toti, Salvini e Peracchini in cambio di una svolta vera nei modi e negli uomini di governo della città".

I cinque assessori civici in caso di vittoria di Manfredini

Giovanna Agnolucci, 58 anni, nata ad Arezzo. Si è laureata con lode in scienze motorie, all'Isef di Firenze, all'età di soli 22 anni. Da sempre impegnata nel volontariato, ha successivamente conseguito il titolo per specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità. È anche istruttrice di atletica. Ha insegnato educazione fisica prima nella scuola media superiore di Follo, mentre attualmente è insegnante di ruolo al Liceo Classico della Spezia. Da tre anni è anche referente territoriale per l'educazione fisica e sportiva dell'ufficio scolastico regionale. Giovanna Agnolucci si occuperà dello sport e della qualità della vita.

Emilio Falco, 69 anni. "Sono una brava persona e voglio bene a Spezia". Così si presenta Emilio Falco, il professore, il chirurgo con sette specializzazioni, l'autore di oltre 200 pubblicazioni scientifiche, con 22 anni di primariato alle spalle, straordinario innovatore nella chirurgia video laparotorascopica. Attualmente Primario Emerito è stato promotore di Scuole di specializzazione e di centri di eccellenza chirurgici. Un profilo di caratura nazionale e internazionale in ambito professionale e personalità di straordinario spessore umano. Un 'carrarino' che ha costruito con Spezia un rapporto fortissimo. Ama questa città profondamente, la sente sua, la vede cambiata, cresciuta e bellissima. Emilio Falco si occuperà della sanità.

Filippo Lubrano, 33 anni, nato alla Spezia, ingegnere gestionale, un master in business administration all'università di Torino. Ha lavorato per 8 anni in Iveco sui mercati di Africa, Medio Oriente e Sud est Asiatico, di base a Bangkok per un anno e mezzo. Parallelamente, è stato per 3 anni nell'organo esecutivo di Promostudi dove si è occupato di progetti di internazionalizzazione del Polo Marconi.
Nel 2016 rientra alla Spezia per dedicarsi alla startup che ha cofondato, Eattiamo, che ha sede anche negli USA. Oggi è inoltre consulente per Schiffini, di cui cura lo sviluppo business in Asia, Oceania e Medio Oriente.
Giornalista pubblicista, collabora come freelance con diverse testate nazionali e internazionali ed è autore di due romanzi. Filippo Lubrano si occuperà dei temi dell'innovazione e sviluppo economico.

Silvia Scali, 52 anni, nata alla Spezia, ove ha svolto i suoi studi conseguendo la maturità classica presso il Liceo Ginnasio Statale "Lorenzo Costa", dopo aver conseguito Laurea a pieni voti in Giurisprudenza presso l’Università degli studi “La Sapienza di Pisa” e successiva abilitazione all'esercizio della professione forense presso la Corte di Appello di Genova, ha avviato proficuamente la sua esperienza professionale in importanti studi legali spezzini e milanesi e, attualmente, svolge, nel proprio studio legale in La Spezia, l’attività di avvocato libero professionista specializzato nel settore civile, in particolare in ambito commerciale e fallimentare.
Silvia Scali si occuperà in principal modo di politiche finanziarie e di bilancio.

Piera Sommovigo, 48 anni, nata alla Spezia. Svolge la professione di avvocato amministrativista divedendosi tra il proprio studio di Genova e di Spezia. Dal 1994 al 2008 ha lavorato presso lo studio del professor Acquarone di Genova, che è stato anche vice presidente della Camera dei Deputati. Piera Sommovigo si è sempre occupata di diritto amministrativo. Fa anche parte delle commissioni edilizie comunali e ha svolto fino al 2015 l'incarico di presidente del comitato tecnico regionale degli appalti alla Liguria. Piera Sommovigo si occuperà delle più avanzate forme e regolamenti di partecipazione sulla scia dell'esperienza di Pisapia, di legalità e trasparenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure