Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 26 Maggio - ore 22.42

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

M5S, Mirenda si dimette: "Motivi personali". Ma il momento è topico

L'ex capogruppo in consiglio comunale ha presentato le dimissioni in mattinata: "La candidatura di Grondacci non c'entra". Al suo posto dovrebbe subentrare Da Pozzo, ma le ruggini con i consiglieri non sono state risolte.

M5S, Mirenda si dimette: `Motivi personali`. Ma il momento è topico

La Spezia - Alla vigilia dell'assemblea di domani sera, quando Marco Grondacci dovrebbe accettare il ruolo di candidato per il Movimento cinque stelle per le elezioni amministrative spezzine del 2017, il capo gruppo del M5S in consiglio comunale si dimette.
Ivan Mirenda, attivista della prima ora e tra i "cittadini" più in vista all'interno del panorama cittadino, ha presentato questa mattina di buon'ora la lettera con la quale comunica agli uffici di Palazzo civico la decisione di rimettere "per motivi" personali l'incarico ricevuto nel maggio del 2012.
Al suo posto, primo dei non eletti, dovrebbe (il condizionale è d'obbligo) subentrare Lorenzo Da Pozzo.

"Le motivazioni che mi hanno spinto a questo gesto sono strettamente personali - assicura Mirenda, adducendo valide argomentazioni, che non riportiamo in rispetto alla privacy -. Non posso vietare a nessuno di fare ricostruzioni o speculazioni relative alle mie dimissioni, ma garantisco che se fossi stato spinto da questioni politiche lo avrei detto".
Il pensiero, in un momento cruciale come quello attuale, corre subito alla concomitanza con la scelta del candidato per le Comunali, avvenuta con una modifica del regolamento del Movimento, bypassando le Comunarie e decidendo di convergere sul nome di Grondacci. Una figura verso la quale, però, Mirenda ha sempre manifestato apprezzamento.
"Non c'entrano le polemiche sorte in questi giorni sulla candidabilità di Marco - prosegue l'ex capogruppo -. Le sue esperienze politiche passate sono molto lontane nel tempo e in ogni caso sarà lo staff di Milano ad esprimersi. Credo che non spetti a nessun altro".

Insomma, nonostante le tempistiche e il contesto possano sembrare davvero significativi, l'addio di Mirenda al consiglio comunale (ma non all'attivismo all'interno del M5S spezzino) viene etichettato come una decisione che niente ha a che vedere con il momento politico attuale.
"Per alcuni possono essere un fulmine a ciel sereno, ma in realtà è da tempo che volevo farlo e avevo procrastinato diverse volte", spiega. Un ultimo tentativo di rinvio è stato fatto nelle ore precedenti alla consegna delle dimissioni dai colleghi del gruppo consiliare, senza riuscire a convincerlo.
L'ingresso di Da Pozzo (che non siamo riusciti a contattare telefonicamente), d'altronde, potrebbe portare con sé ripercussioni spiacevoli. Tre anni fa, infatti, tra l'ex addetto alla comunicazione e i consiglieri c'erano state delle ruggini che non paiono risolte.
Questa sera i tre consiglieri M5S rimasti, Carlo Colombini, Marcella Ariodante e Terenzio Dazzini, si riuniranno per decidere il da farsi e per stabilire chi sarà il prossimo capogruppo, forse in base al numero di preferenze ottenute (e allora toccherebbe a Colombini) oppure in base alle disponibilità di tempo e alla volontà di ricoprire l'incarico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Mimmo Di Carlo in scadenza di contratto, vorreste vederlo ancora sulla panchina dello Spezia?
56,3% 
43,7% 






























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure