Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Settembre - ore 13.41

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia
56,13%
38,90%
2,42%
0,89%
0,52%
0,46%
0,24%
0,18%
0,17%
0,08%
Ultimo aggiornamento: 22/09/2020 10:02:52 Sezioni 1795 di 1795

Lombardi: "Provvedimento illogico, revocate ordinanza o ditemi che siamo su scherzi a parte”

"evidente illegittimità"
Lombardi: "Provvedimento illogico, revocate ordinanza o ditemi che siamo su scherzi a parte”

La Spezia - "In qualità di avvocato penalista (o, come preferisco definirmi "manovale del diritto") una prima lettura dell'ordinanza 59/2020 di Regione Liguria mi era stata sufficiente per riscontrare come detto provvedimento fosse manifestamente immotivato nonché infondato in fatto ed in diritto, con profili di evidente illegittimità. L'ultima mossa, consistita nell'adozione del nuovo provvedimento, ritengo mi consenta di affermare pacificamente come da un atto palesemente viziato all'abominio giuridico (oltre che politico, sociale e morale) il passo sia assai breve". Massimo Lombardi, consigliere comunale Spezia Bene Comune/Rifondazione Comunista, contesta i contenuti dell'ultimo documento emesso da De Ferrari in particolare al riguardo dei provvedimenti presi per la zona di Piazza Brin: "Considero gravissimo che un'amministrazione (o forse dovrei dire due) sostenga che in un area pubblica della città vi siano un pericolo di contagio maggiore rispetto alle altre, al punto da chiudere quella zona, rendendola un ghetto, portando così sul più alto altare dell'ipocrisia la logica del capro espiatorio, una logica che peraltro nella storia recente e non solo mai è stata sinonimo di un buon Governo ovvero di una corretta idea di società. Non si possono prendere in giro i cittadini spezzini, calpestando elementari principi di diritto, mistificando la realtà ignorando in un sol colpo logica, razionalità e buon senso. Oggi l'unico atto che può restituire dignità ad una intera città è quello di revocare questa ordinanza, prima che ci pensino le superiori autorità preposte. In alternativa, vi prego, ditemi che siamo su scherzi a parte".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News