Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 20 Febbraio - ore 20.10

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Liberi e uguali presenta i candidati: "Abbiamo una grande occasione"

Liberi e uguali presenta i candidati: "Abbiamo una grande occasione"

La Spezia - L’avventura spezzina di Liberi e Uguali, il nuovo soggetto politico fondato da Piero Grasso, inizia dal civico 8 di Via del Torretto, in pieno centro cittadino. Cinque candidati, tre donne e due uomini, vengono dal territorio e rappresenteranno la sfida dei fuoriusciti, di ieri e di oggi, dal Partito democratico. Sono Vincenzo Muratore, Luigi Liguori (consigliere comunale spezzino), Silvia Gobbetti, Valentina Bosello e Laura Canale. C’è gente nel locale che fungerà da quartier generale del sodalizio e dopo l’introduzione di Andrea Licari, tocca a Moreno Veschi, il “grande vecchio” della sinistra spezzina, arringare il pubblico di curiosi e militanti: “Vogliamo parlare ad un popolo di sinistra che è in crisi, che scuote la testa. Nel Pd, lo avete visto, hanno annientato le liste, a Spezia hanno messo al centro la candidatura della Paita che conferma la volontà di autosufficienza di quel partito. Prodi venga nei territori a capire il perché e la candidatura della Bonino è una lista civetta: ha proposto la privatizzazione dell’acqua e ha detto di non aver nulla in contrario su un’intesa con Berlusconi”. Continua l’altro coordinatore provinciale Pregazzi: “Dobbiamo essere soddisfatti della lista che abbiamo creato: competenza, innovazione e legame col territorio saranno le nostre linee guida”.

“Abbiamo una grande occasione - dice Stefano Quaranta, candidato -, su lavoro, scuola e fisco possiamo dire cose diverse da tutti gli altri. Abbiamo delle proposte: servono investimenti pubblici reali, serve di rivedere i costi del lavoro, penalizzando la precarietà. E’ una questione di giustizia”. Luca Pastorino, anch’egli candidato e protagonista tre anni fa del primo grande strappo che portò alla sconfitta elettorale di Raffaella Paita alla presidenza della Regione: “Tre anni fa iniziammo un percorso che voleva unire la sinistra, non dividerla. Abbiamo antipasto ogni cosa ad una finalità comune: creare una proposta interessante che contempli la parola sinistra in modo più grande. Dobbiamo mettere fuori le nostre facce perché abbiamo tutte le caratteristiche per fare ottime cose. La campagna elettorale sarà molto aggressiva, basta vedere gli slogan di Salvini: si tocca la paura delle persone”. Canale e Bosello usano parole di entusiasmo e, ognuno per se, raccontano il senso del loro impegno, mentre in Via del Torretto continua ad arrivare gente, finendo anche ad ascoltare in strada le parole dei candidati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Matteo Salvini ha proposto la reintroduzione della leva obbligatoria per i giovani maschi. Tu che ne pensi?
































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News