Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 27 Maggio - ore 22.42

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Lega e Fdi rimbalzano Costa: "No a chi ha legami con Ncd"

Le due voci della destra puntano il dito contro 'La Spezia popolare' e respingono ogni idea di possibile ticket.

Lega e Fdi rimbalzano Costa: `No a chi ha legami con Ncd`

La Spezia - Che sapore hanno le parole pronunciate la settimana scorsa dal consigliere regionale Andrea Costa, già sindaco di Beverino, quintessenza della moderazione, in occasione dell'inaugurazione della sede di 'La Spezia popolare', creatura liberal e moderata che - forte di sedici candidati già all'attivo - correrà con una sua lista alle amministrative spezzine della prossima primavera? Preme ricordare di quali parole si ragioni: Costa ha chiaramente detto che la via maestra è l'unità del centrodestra, soluzione ideale per provare a strappare la città a un Pd mai così lacerato, approfittando anche dello sconforto che regna in casa Cinque stelle dopo la maldigerita e cavillosa defenestrazione di Marco Grondacci - uno che incuteva una paura elettorale boia negli avversari - da parte di Grillo. Ma il 46enne maratoneta, promotore della naturale evoluzione da Ncd a Liguria (e quindi LA Spezia) popolare, ha anche assicurato che Lsp, qualora mancassero le condizioni giuste, correrà da sola. Perché, secondo Costa e i suoi, ha le spalle abbastanza larghe per farlo, andando al di là del consenso di per sé numericamente insufficiente che Ncd riscuote a livello locale come nazionale, conquistando voti di opinione, e la fiducia che gli spezzini vorranno riporre nei volti civici e politici che la formazione ha chiamato a raccolta, tra prematurissimi candidati e miles dislocati negli otto dipartimenti tematici sui quali il laboratorio di Viale Amendola 172 si sta dando da fare. Ma, Costa lo ha ben rimarcato, una corsa solitaria, se così sarà, andrà addebitata agli altri, ai loro veti, e non all'atteggiamento aperto del gruppo benedetto dall'ex ministro Maurizio Lupi.

A disambiguare ci hanno pensato subito i segretari provinciali di Lega Nord e Fratelli d'Italia, Fabrizio Zanicotti e Alessandro Rosson, che hanno diramato una nota al vetriolo. "Il risultato straordinario ottenuto dal Presidente Toti e dal Centrodestra alle scorse elezioni amministrative nel Comune di Savona - così i due segretari -, strappato alla sinistra dopo anni dì scellerata gestione , ci rende fiduciosi sulla possibilità di ripetere lo stesso risultato anche nel Comune della Spezia . Pertanto Lega Nord e Fratelli d'Italia, rompendo ogni indugio, danno il via alla campagna elettorale del Centrodestra, determinati a seguire alcuni criteri fondamentali. L'operazione vincente di Savona dovrà essere ripetuta nel capoluogo spezzino con le stesse caratteristiche in merito alle alleanze. Non sarebbe compresa e accettata dall'elettorato di Centrodestra la presenza di una formazione che fa capo, a livello nazionale, ad un partito come Ncd, il cui Segretario è un importante ministro dei governo Renzi e il cui ex-ministro Lupi, intervenuto all'inaugurazione della sede spezzina di detta formazione, ha definito Lega Nord e Fratelli d'Italia partiti populisti ed estremisti. Se non ci sopportano vadano da soli". I riferimenti velati, insomma, sono su un altro scaffale.

"Saranno rifiutati egoismi e particolarismi di personaggi che, in questi frangenti, si presentano regolarmente, preoccupati esclusivamente di conservare o conquistare qualche ambita poltrona - hanno rincarato Zanicotti e Rosson -. Scendere a compromessi con certa gente, mette a rischio la vittoria del Centrodestra e ci allontana dall'obbiettivo di rilanciare la nostra città ormai ridotta a Cenerentola della Liguria dal duo Federici/Paita. Lega Nord e Fratelli d'Italia si metteranno al lavoro per predisporre la formazione di liste con persone capaci, competenti, senza scheletri nell'armadio e animate dall'unico desiderio di andare incontro alle esigenze dei cittadini, da decenni sudditi inascoltati". Insomma, nemmeno la parvenza di quelle condizioni inaccettabili che Costa ha palesato come elemento di rischio in chiave alleanza di centrodestra. Qua siamo oltre: porte chiuse, altroché. Ma la primavera è lontana, e la politica è una capriola di fumo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Mimmo Di Carlo in scadenza di contratto, vorreste vederlo ancora sulla panchina dello Spezia?
56,3% 
43,7% 






























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure