Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 17 Giugno - ore 22.33

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Le consigliere grilline: "Inaccettabili scelte preconfezionate su Enel"

La Spezia - "Lunedì 10 giugno presenteremo un o.d.g nel corso del consiglio comunale alla Spezia, in relazione alla ventata possibilità che la Centrale Enel sia trasformata in centrale a gas, aggravando la situazione di un’area già fortemente penalizzata da altre fonti di emissione (senza considerare i danni ambientali e sanitari prodotti dalla presenza pluridecennale dell’attuale centrale a carbone), quali il porto commerciale, cantieristica, navi da crociera. Non contando, inoltre, che il futuro di una area così economicamente strategica per la nostra città, venga decisa ancora una volta da un progetto preconfezionato, predisposto e deciso senza ascoltare i diretti interessati della comunità locale nelle sue diverse articolazioni". Ne danno notizia Donatella Del Turco e Jessica De Muro, componenti del gruppo consiliare spezzino del Movimento cinque stelle.

"Non è accettabile che il futuro di un'area così strategica - proseguono -, anche da un punto di vista economico, per il territorio spezzino venga decisa per l’ennesima volta da un progetto preconfezionato predisposto e deciso lontano dalla comunità locale interessata nelle sue diverse articolazioni di rappresentanza istituzionale, sociale ed economica. E dalla documentazione progettuale presentata da Enel per il progetto di nuova centrale a gas risulta chiaramente la possibilità di una dismissione della centrale a carbone ben oltre la data del 2021".

L'ordine del giorno intende impegnare il sindaco Pierluigi Peracchini e la sua giunta "ad attivarsi presso il Ministro dell’Ambiente affinché sospenda il procedimento di verifica di assoggettabilità a VIA statale in corso; a proporre di attivare in sede locale un tavolo di concertazione con tutti gli enti preposti e con la partecipazione di rappresentanze della comunità locale al fine di definire uno studio di danno sanitario prodotto ad oggi dalla centrale di Spezia, di impostare, anche con appositi supporti di studio e consulenza adeguati, una serie di scenari di fattibilità tecnico economica sul futuro dell’area Enel non limitati alla sola produzione di energia elettrica, di applicare agli scenari di fattibilità una valutazione di impatto integrato ambientale e sanitario al fine di mettere a disposizione dei decisori finali sufficienti elementi per potere scegliere lo scenario a minor impatto per la salute dei cittadini spezzini".

E ancora, il documento pentastellato intende impegnare Palazzo civico "a verificare lo stato di gestione attuale della centrale e della eventuale revisione dell’AIA considerato il perdurare della presenza della centrale e carbone e quindi attivarsi verso i Ministeri dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente affinché si mantenga la data del 2021 per la dismissione della centrale carbone"; ad avviare, nelle more degli impegni sopra elencati, "una variante al piano urbanistico vigente che preveda, nell’area attualmente occupata dalla centrale a carbone, il divieto di installare industrie insalubri di prima classe", infine "a dotarsi di adeguata competenze tecnico scientifiche per supportare la partecipazione della Amministrazione Comunale alle procedure di bonifica durante la fase di dismissione della centrale a carbone esistente".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































La Piazza Sospesa sorgerà tra Via Diaz e il lungomare: vi piace il progetto?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News