Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 20 Ottobre - ore 21.43

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

La Spezia per il taglio, "sì" sfonda nei piccoli comuni

Due su tre votano a favore del taglio dei parlamentari anche in provincia della Spezia. Nel capoluogo è 66%-34%, a Sarzana 63%-36%. I due estremi sono Pignone (76%-24%) e Lerici (59%-41%).

spoglio concluso
La Spezia per il taglio, "sì" sfonda nei piccoli comuni

La Spezia - E' un voto che si colloca a metà tra quello nazionale e quello del resto della Liguria. Anche alla Spezia sono i sentimenti anticasta a vincere nel referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari. Non è un plebiscito, ma in ognuno dei 32 singoli comuni la netta maggioranza va ai fautori della riforma. Grossomodo due elettori su tre dicono "sì" al rimpicciolimento del parlamento, che dalla prossima legislatura vedrà i deputati passare agli attuali 630 a 400, mentre a Palazzo Madama la popolazione sarà contenuta a 200 rappresentanti contro i 315 di oggi. Le percentuali: nella Provincia della Spezia i sì vincono con il 66,1% delle preferenze contro il 33,9% dei no. In Liguria il risultato è 63,8% contro 36,2%, mentre il dato italiano è 66,6% contro 33,4% quando mancano ancora 3mila sezioni da scrutinare su 61mila.
In provincia. Come altrove, è soprattutto nei piccoli comuni che il sentimento anticasta trionfa. Alla Spezia capoluogo, che vale quasi metà dell'intera provincia in fatto di sezioni, il sì si impone con il 64,2% contro il 35,8%. Il resto dei comuni più popolosi: a Sarzana è 63,4% contro 36,6%, ad Arcola è 68,8% contro 31,2%. La palma del comune più indeciso nello Spezzino va a Lerici dove la forchetta è più ristretta: 59,3% contro 40,7%. A Luni, quinto comune per dimensione, la vittoria più larga segna 71,8% contro 28,2%. Le ragioni del taglio convincono oltre il 70% dei partecipanti al referendum a Bolano, Carro, Follo, Levanto, Rocchetta Vara, Sesta Godano e Vezzano Ligure. Il successo più ampio a Pignone, dove il sì raggiunge oltre il 76%.

Referendum 2020
AMEGLIA 61,52% - 38,48%
ARCOLA 68,76% - 31,24%
BEVERINO 68,98% - 31,02%
BOLANO 70,93% - 29,07%
BONASSOLA np
BORGHETTO V. np
BRUGNATO 66,71% - 33,29%
CALICE AL C. 69,58% - 30,42%
CARRO 71,90% - 28,10%
CARRODANO 69,90% - 30,10%
CASTELNUOVO M. 69,02% - 30,98%
DEIVA MARINA 60,30% - 39,70%
FOLLO 72,33% - 27,67%
FRAMURA 65,61% - 34,39%
LA SPEZIA 64,21% - 35,79%
LERICI 59,29% - 40,71%
LEVANTO 71,07% - 28,93%
MAISSANA 68,98% - 31,02%
MONTEROSSO 62,34% - 37,66%
LUNI 71,82% - 28,18%
PIGNONE 76,27% - 23,73%
PORTO VENERE 65,34% - 34,66%
RICCO' DEL GOLFO 69,35% - 30,65%
RIOMAGGIORE 65,23% - 34,77%
ROCCHETTA V. 75,67% - 24,33%
S. STEFANO MAGRA 68,89% - 31,11%
SARZANA 63,43% - 36,57%
SESTA GODANO 70,46% - 29,54%
VARESE LIGURE 67,79% - 32,21%
VERNAZZA 68,76% - 31,24%
VEZZANO LIGURE 70,28% - 29,72%
ZIGNAGO np

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News