Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Settembre - ore 10.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

La Lega decuplica, il Pd dimezza e il M5S gode

I pentastellati perdono qualche centinaia di voti ma escono come primo partito nel capoluogo. Rush del Carroccio che segue i Democratici da vicino, dimezzato Berlusconi.

ALLA SPEZIA CITTà
La Lega decuplica, il Pd dimezza e il M5S gode

La Spezia - Il Partito Democratico ammaina la propria bandiera sulla Spezia, la Lega di respiro nazionale compie uno strepitoso balzo in avanti, il Movimento Cinque Stelle si conferma. Ma per effetto delle prime due dinamiche si ritrova ad essere il primo partito anche nel comune capoluogo. Rispetto alle elezioni politiche del 2013 il panorama ne esce a dir poco sconvolto, offrendo il quadro di una città completamente mutata anche in virtù di un'affluenza che rimane sugli stessi valori. Le amministrative della scorsa primavera hanno di fatto anticipato quello che sarebbe successo ieri nelle urne: nessun effetto "locale", ma una dinamica nazionale già in atto da mesi che la Spezia città vive da mesi e che oggi è a dir poco lampante.

Ecco i numeri dei 96 seggi totali scrutinati da Campiglia a Melara.

Per quel che riguarda la Camera, il Movimento Cinque Stelle è il primo partito con 13.952 voti che valgono il 29,05%; cinque anni fa aveva collezionato 14.894 crocette pari al 28,0%. La creatura di Casaleggio e Grillo tiene e beneficia del crollo delle forze storicamente più forti sul territorio. Segue con grande distacco infatti il il Partito Democratico con 9.820 voti pari al 20,45%, quando erano 17.209 (32,3%) nel 2013: in pratica ha perso più di un elettore su tre. Un vero e proprio naufragio.
La Lega, allora Lega Nord, che aveva 849 voti (1,6%), si affaccia a una nuova era con 9.364 spezzini convinti, dato che vale il 19,50%. In pratica si da seguito alla maggioranza relativa conquistata in seno al consiglio comunale con le amministrative. Successo netto anche all'interno del proprio schieramento contando che Forza Italia porta a casa 5.621 voti (11,70%), quando il Popolo della libertà ne aveva 9.999 (18,8%).

Spostandosi sul Senato, il canovaccio è pressoché lo stesso. Anzi, in questo caso il Movimento Cinque Stelle aumenta i propri consensi in percentuale, visto che i 12.980 voti di oggi valgono il 28,54% quando nel 2013 i voti erano stati in praticai gli stessi, ovvero 13.101, ma la percentuale ferma al 26,3%. Effetto del clamoroso crollo del Partito Democratico che conquista 9.701 voti (21,33%) lasciandone sul campo più di 7mila; erano infatti 17.229 e valevano il 34,5% alle consultazioni precedenti.
Decuplica anche in questo caso i propri favori la Lega, già Lega Nord, con 9.443 voti (pari al 20,76%) contro gli 838 (1,7%) di cinque anni fa. Il carroccio quasi doppia Forza Italia con 5.289 voti (11,63%) quando erano 9.784 (19,6%) quelli del Popolo della libertà. Rapporti di forza completamente cambiati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News