Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 17 Luglio - ore 23.16

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Italia in Comune: "Nessuno spazio a chi si dichiara fascista"

Italia in Comune: "Nessuno spazio a chi si dichiara fascista"

La Spezia - Non si placano le polemiche in merito alla presentazione del libro edito da Altaforte, casa editrice vicina a Casapound, prevista per sabato alla Biblioteca Beghi. "L'autorizzazione per la presentazione del libro dell'editore di CasaPound alla Beghi costituisce un gesto di estrema gravità che non va sottovalutato. La biblioteca pubblica è infatti intitolata a un Partigiano, è sede dell'Istituto storico della Resistenza in un città che ha ricevuto la medaglia d’oro. Italia in Comune considera il fascismo, al pari di ogni forma di dittatura, come la negazione di ogni libertà di opinione per cui se ne può fare uno studio storico e si deve tenere viva la memoria degli eventi di quei giorni infausti. Questo è ben altra cosa dal dare spazio a chi si dichiara apertamente fascista e farlo autorizzando eventi in un luogo simbolo va oltre ogni ragionevolezza. Crediamo sia opportuno che anche alla Spezia, come in altre città d'Italia, chi vuole usufruire di immobili comunali, avanzare una
richiesta di contributo economico o il patrocinio per una manifestazione, debba firmare un documento in cui attesta di riconoscersi nella democrazia costituzionale, di ripudiare il fascismo, la xenofobia e di non propugnare la violenza come forma di lotta politica. Sollecitiamo le forze politiche presenti nel Consiglio Comunale a muoversi in questo senso, in modo da dotare il nostro comune di un adeguato regolamento", dice Fabio Vistori, coordinatore di Italia in Comune La Spezia.

Gli fa eco il Movimento Federalista Europeo della Spezia: "Noi Giovani Federalisti Europei insieme con il Movimento Federalista Europeo della Spezia, apprendiamo con grande preoccupazione che il nostro sindaco ha dato autorizzazione alla presentazione di un libro di Altaforte, editore vicino all'organizzazione neofascista Casapound, negli spazi della biblioteca comunale Beghi. Chiediamo che questa autorizzazione venga al più presto ritirata perché rappresenta una grave minaccia ai valori della Costituzione. La nostra priorità è la difesa della democrazia, dell'uguaglianza e della solidarietà, quei valori cancellati dai totalitarismi e dai nazionalisti che hanno portato, quelli si, alla storica fine delle repubbliche e delle democrazie in Europa e nel mondo. Come federalisti siamo fermamente convinti che la creazione degli Stati Uniti d’Europa sia la strada necessaria per garantire lo sviluppo e la protezione dello stato di diritto e delle libertà nate dalla resistenza al nazifascismo. Non la morte della Repubblica per citare gli autori del libro, ma l'atto di nascita di una nuova Repubblica, sovranazionale, unita, libera e inclusiva".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News