Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 04 Dicembre - ore 22.23

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il sindaco di Luni lancia l'allarme, botta e risposta tra Melley e Corbani

Il primo cittadino Silvestri: "Ho il fondato timore che a breve il sistema sanitario possa andare in crisi". Il capogruppo di LeAli: "Se incontro chi ha minimizzato...". Il consigliere del centrodestra: "Certe cose lasciamole a Charles Bronson".

"Sedici ambulanze in coda"

La Spezia - “Sono sinceramente preoccupato. Temo e credo che abbiamo a che fare con numeri superiori a quelli dei peggiori giorni della pandemia dei mesi scorsi. Sono preoccupato quanto e più di allora e temo che oggi non vengano presi provvedimenti drastici solo perché probabilmente il sistema non reggerebbe dal punto di vista economico”. Così il sindaco di Luni, Alessandro Silvestri, in un rapido videomessaggio trasmesso stamani assentandosi cinque minuti dal consiglio comunale virtuale. “Siamo in qualche maniera costretti a vivere normalmente in una situazione che non è normale – ha continuato -. Stanotte mi è stato riferito di sedici ambulanze in coda all'ospedale di Sarzana (che è quello dedicato ai pazienti positivi al Covid-19). Siamo di fronte a un contagio trasversale, che colpisce ogni categoria, e di fronte al quale le uniche armi sono ridurre al massimi i contatti, usare i dispositivi di protezione, fare attenzione a igienizzazione e disinfezione. Non è il caso di essere fatalisti, questo non è un nemico invincibile, ma possiamo batterlo comportandoci nel modo giusto, come sotto il lockdown. Ho il fondato timore che da qui a breve il nostro sistema sanitario possa andare in crisi, quindi facciamo del nostro meglio per rallentare la pandemia e consentire alla sanità di aiutare chi ha bisogno”.
“In tanti – ha aggiunto il primo cittadino Pd - mi scrivono della presenza di ragazzini senza mascherina, anche il parroco mi ha segnalato dei crocchi di giovanissimi, chiede cosa fare. Io non voglio trasformare Luni in uno Stato di polizia, chiedo però alle famiglie che facciano responsabilmente il loro dovere, ne hanno anche l'obbligo giuridico. Aiutateci a gestire al meglio la situazione, altrimenti rischiamo di sconfinare. E scusate per questo messaggio poco rassicurante, ma ritengo sia un dovere informare nonché fare un appello affinché ognuno faccia la sua parte”. Silvestri ha altresì riferito i numeri del contagio a Luni: 18 positivi e 7 persone in quarantena.

La fila di ambulanze arrivate stanotte al San Bartolomeo, menzionate dal primo cittadino di Luni, in queste ore non ha mancato di animare il dibattito. Tra gli interventi, quello del consigliere comunale spezzino Guido Melley, capogruppo di LeAli a Spezia. “Per prima cosa – ha scritto l'esponente del centrosinistra sul suo profilo Facebook, dove ha postato alcune foto della zona pronto soccorso risalenti all'alba - sono vicino alle persone probabilmente colpite da questo maledetto virus o comunque bisognose di cure che si trovano a bordo delle ambulanze: non oso pensare alla preoccupazione, allo spavento ed all’ansia per il proprio stato di salute e non ultimo per essere fermi in coda ed in attesa dell’accettazione con il Pronto soccorso intasato. Mi sento davvero vicino poi a tutti gli operatori, medici, infermieri ed oss che stanno fronteggiando senza sosta questa nuova ondata del virus, purtroppo prevista ed annunciata da tempo. E se becco uno di quelli che ha minimizzato la situazione, a partire da politici regionali e locali oltre che da esponenti del mondo medico genovese e non solo, per una volta lascio da parte la mia educazione ed il mio stile e vediamo che fine fanno...”.

Il consigliere comunale di centrodestra Emanuele Corbani dal canto suo ha invitato l'ex assessore a lasciare "a Charles Bronson" i "vediamo che fine fanno" e ha segnalato che, come ricordato dalla Regione, i Pronto soccorso non vanno assolutamente raggiunti se si pensa di poter avere il Covid-19. "Probabilmente sei innamorato dei minimizzatori", gli ha detto Melley. "No, più semplicemente faccio parte di quelli che hanno avuto dai cittadini il mandato e la responsabilità di governare anche queste situazioni difficili. Cosa che si fa prendendo le opportune contromisure giorno dopo giorno e non soffiando sul fuoco della pur comprensibile apprensione", la risposta dell'ingegnere. "Tu e tutti quelli come te - la replica id Melley - siete talmente obnubilati dall’adorazione del Capo che non avete mai messo in discussione né le dichiarazioni del “liberi tutti” di quest’estate é le drammatiche scelte sul piano dell’organizzazione sanitaria messe in atto dal Capo in questi anni. Il tuo Capo ed i suoi accoliti sono tra quelli che hanno minimizzato la situazione, che “la situazione è totalmente sotto controllo “, che è solo colpa di un Governo che questa estate voleva chiudere le discoteche oppure che voleva mantenere un maggior distanziamento sui mezzi pubblici che il tuo Capo ha messo in discussione subito. Stai tranquillo che io so bene quale sia il mio ruolo è la responsabilità che rivesto anche in qualità di consigliere comunale, ma dopo le immagini di stanotte se becco uno dei tuoi amici minimizzatori stai pure certo che, senza scomodare Bronson, vorrebbero aver girato l’angolo. E ti tranquillizzo su un’altra cosa. Dato che non ho Capi da osannare né partiti di riferimento diretto, in questi mesi non ho fatto sconti a nessuno.
Senza soffiare sul fuoco ma affrontando la realtà con gli occhi aperti, da mesi e mesi dico a Regione, Asl e Comune le cose che non vanno ma nel contempo mi sono sgolato chiedendo a tutti i livelli (Governo incluso) atti e decisioni all’altezza della situazione".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News