Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 25 Febbraio - ore 00.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Il mondo della sinistra chiede più attenzione e l'applicazione delle leggi contro il fascismo

Il mondo della sinistra chiede più attenzione e l'applicazione delle leggi contro il fascismo

La Spezia - "Preoccupati dal riaffiorare di vecchi e nuovi fascismi, dall'avanzare di razzismo, xenofobia, sessismo, omofobia nel nome della paura, della discriminazione e dell’odio del diverso, chiamiamo a raccolta le forze antifasciste e democratiche e tutti i cittadini che si riconoscono in questi valori nella nostra città e nella nostra provincia ad una mobilitazione pacifica, nel nome della libertà conquistata nella guerra di liberazione e sancita dalla nostra Costituzione e di cui Spezia è stata protagonista indiscussa. L’apertura di sedi di forze dell’estrema destra in storici quartieri popolari della nostra città non è una questione su cui si possa tacere; è quindi necessario rinvigorire un tessuto culturale e valoriale che sia argine a questa deriva.
Il fascismo non è la risposta: alle crisi socio economiche, alle difficoltà del nostro vivere quotidiano, ai problemi del lavoro, la risposta non è e non deve mai essere la violenza o l’odio, ma i diritti e il rispetto della dignità umana. Per questo, Sabato 9 Dicembre alle 17.00 al Canaletto in Via Giulio della Torre ( altezza civico 42) , si terrà un presidio con un volantinaggio e la deposizione di un mazzo di fiori alla lapide che testimonia il sacrificio di ragazzi del Canaletto per la nostra libertà.
La manifestazione è aperta a tutti colori si riconoscono nei valori democratici e antifascisti sanciti dalla nostra Costituzione".
E' quel che affermano ANPI, ANED, Archivi della Resistenza, ARCI, Articolo 1 – MDP, Associazione Culturale Mediterraneo, Associazione di solidarietà con il popolo Saharawi, Avantinsieme, “Laboratorio di pace”, Cambiamo in Comune #lerici, Cgil, Comitato Solidarietà Immigrati, Emergency La Spezia, Gruppo di Azione Non-Violenta La Spezia, Giacobini del Golfo, Giovani Comunisti, Giovani Democratici, Federazione Giovani Comunisti Italiani, Futuramente – associazione studentesca, L’Egalité, Laboratorio a sinistra, LeAli a Spezia, Magazzini del mondo, Partito Comunista Italiano, Partito Democratico, Partito Socialista, Possibile, RAOT, Rete a sinistra, Rifondazione Comunista, Se non ora quando, Sinistra Italiana e Spezia Bene Comune.

I partiti, le associazioni e le organizzazioni aderenti la mattina di Sabato 9 dicembre alle 11 si recheranno in delegazione dal Prefetto per condividere con lui le forti preoccupazioni rispetto al dilagare di fenomeni neofascisti, soprattutto nelle scuole, per chiedere un maggiore controllo e una piena applicazione delle leggi in materia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Matteo Salvini ha proposto la reintroduzione della leva obbligatoria per i giovani maschi. Tu che ne pensi?
































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News