Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 22 Gennaio - ore 11.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Il gruppo Pd restituisce 11mila euro al Comune. E mette fretta ai vertici

Restituiti all'ente tutti i soldi ricevuti per le attività politiche, vincolandoli a iniziative di carattere sociale. Sulle elezioni: "Si affronti al più presto la discussione, polemiche e personalismi non ofuschino il buono fatto in dieci anni".

Il gruppo Pd restituisce 11mila euro al Comune. E mette fretta ai vertici

La Spezia - Nelle casse del Comune della Spezia ci saranno 11.300 euro in più da destinare a interventi a carattere sociale e solidale. Il tesoretto è frutto della restituzione delle risorse destinate alle attività politiche del gruppo consiliare del Partito democratico.
"Abbiamo ricevuto 11.500 euro nel 2016, secondo la norma che prevede l'assegnazione di risorse in base al numero di componenti (14, per il Pd spezzino - Ndr). Tolti i 200 euro di spese del conto corrente, abbiamo deciso di ridare tutto. Non abbiamo utilizzato nemmeno un euro: tutte le attività svolte nell'anno passato - spiegano i rappresentanti del gruppo - sono state autofinanziate".
La cifra ritornerà quindi all'ente, nel capitolo del fondo di riserva, vincolata per volere dei consiglieri a iniziative economiche solidali.
"In un momento in cui ci sono molti concittadini in difficoltà - dichiarano il capogruppo Luca Liguori, Tiziana Cattani, Dino Falugiani e Fabrizio Andreotti - ci è sembrato giusto non caricare i cittadini dell'esborso di questi denari. La scelta ci ha visto tutti d'accordo, e ci ha anche uniti come gruppo. Auspichiamo di ripeterla in futuro. Non è una somma enorme, ma rappresenta un segnale del ritorno dei soldi pubblici ai contribuenti".
Una decisione, quella di restituire il denaro che era stata presa anche lo scorso anno, tranne che per i soldi spesi per l'iniziativa politica con Fabrizio Barca. Nel 2016, invece, c'è stato il massimo rigore e tutto quello che è stato ricevuto come gruppo ritorna indietro.
"Avevamo pensato di destinare direttamente le risorse al fondo di riserva, ma non si può. Così, visto che quello che non viene speso ritorna all'ente, abbiamo scelto di non spendere nulla sino alla fine dell'anno", chiariscono i quattro consiglieri del Pd.

Un'occasione, quella della presentazione dell'iniziativa svolta stamani, per fare il punto sul momento politico in vista delle elezioni amministrative.
"Parteciperemo alla discussione, senza precludere alcuna strada e avendo così la visione più ampia possibile. Quello che ci sentiamo di dire è che ci raccomandiamo con forza di farlo, questo confronto, visto che ormai siamo fuori tempo massimo. Pensiamo che questo mandato abbia prodotto dei risultati e che con le polemiche e i personalismi questo patrimonio possa andare perduto. Molto è cambiato in questi dieci anni, non per merito nostro, ma anche col nostro contribuito. Ci vogliono le idee, al di là del candidato, ma le premesse per andare avanti ci sono".

La situazione, però, è confusa. Tutti attendono le mosse di Raffaella Paita e Andrea Orlando. E non si sa nemmeno se verrà riproposta l'elezione del segretario dell'Unione comunale prima delle elezioni.
"Non dovete chiederlo a noi, semmai alla segreteria provinciale - replicano -. Quel che vogliamo sottolineare è che entro la fine del mandato ci saranno da affrontare ancora discussioni importanti, come l'aggregazione di Acam, la riorganizzazione di Atc, il Puc, il cronoprogramma del nuovo ospedale... c'è chi critica il fatto che siano temi importanti e che siamo a fine mandato, ma riteniamo che sia necessario mandare avanti i processi sino a quando siamo in carica".

"Se devo esprimere un rammarico - ha concluso Cattani - è quello relativo al regolamento sulla partecipazione, necessario anche per l'eliminazione delle circoscrizioni. Spero che, insieme all'assessore Parodi riusciamo a imprimere un'accelerazione e si possa chiudere la questione prima delle elezioni".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure