Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 24 Gennaio - ore 22.17

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Il Pd accusa: "La Regione vuole mantenere le attività produttice all'interno dei Parchi"

Il Pd accusa: `La Regione vuole mantenere le attività produttice all´interno dei Parchi`

La Spezia - I consiglieri regionali del Partito Democratico Juri Michelucci e Raffaella Paita intervengono in merito agli articoli inseriti nelle disposizioni collegate alla Legge di stabilità di prossima discussione in consiglio regionale che riguardano la permanenza degli impianti di frantumazione di inerti incompatibili con l'area protetta. “Si sta cercando di far passare sotto silenzio un comma destinato a cambiare radicalmente la convivenza, all'interno di dette aree, degli impianti produttivi – spiegano i consiglieri. Se infatti il comma 5 stabilisce un limite temporale (il 31 dicembre 2017) per consentire la definitiva ricollocazione in altro sito al di fuori dalle aree parco, di quegli impianti incompatibili con la LR 12/1995, il comma successivo di fatto consentirà, di fronte all'irreperibilità di aree idonee, la permanenza degli impianti produttivi".

"Facciamo nostro, pertanto, il parere unanime espresso dalla Comunità del parco di Montemarcello Magra Vara a quanto espresso dal Consiglio del Parco, sulla necessità di eliminare il comma citato. Un'ipotesi, quella della possibile permanenza degli impianti, contraria allo spirito di salvaguardia e di tutela ambientale a cui si ispira tutta la normativa sui parchi. Gli strumenti di mitigazione dell'impatto ambientale, lo si è visto, spesso non sono sufficienti per garantire la presenza di certe attività in aree protette. Occorre pertanto traguardare il definitivo spostamento degli impianti.
Tale posizione, che la Regione vorrebbe portare avanti, è l'ennesimo atto di una politica che sta penalizzando molto le realtà dei parchi liguri e delle aree protette, con forti contrazioni di risorse destinate a mettere sempre più in difficoltà realtà che invece andrebbero valorizzate proprio per il ruolo chiave che svolgono anche in materia di lotta al dissesto e cura e tutela del territorio".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure