Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 28 Novembre - ore 21.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

I totiani alle minoranze: "Nuovo Felettino? Emersa clausola che scarica sulla nostra Asl5 gli eventuali oneri legali"

"sempre a fare critiche"

La Spezia - "Sarebbe bello, almeno per una volta e in un periodo complesso come quello attuale, caratterizzato da un'emergenza sanitaria, vedere una mano tesa da parte delle opposizioni. Un sostegno forse sarebbe troppo, ma non ricevere un attacco o una critica fine a sé stessi sarebbe già un passo avanti". I consiglieri del gruppo Cambiamo! della Spezia rispondo così ai gruppi di minoranza sulla vicenda del nuovo progetto dell'ospedale Felettino. "Invece no: di fronte al nuovo progetto per l’ospedale Felettino, incompiuta per eccellenza delle precedenti amministrazioni targate centro-sinistra, che Regione Liguria sta portando avanti, le minoranze consiliari non fanno altro che mettere in dubbio la bontà del lavoro del presidente Toti e instillare nei cittadini l’idea che, ancora una volta, l’ospedale non si farà - proseguono i consiglieri - Quello della realizzazione del nuovo ospedale è un tema troppo importante per gli spezzini, perciò è avvilente constatare che chi li rappresenta non fa altro che screditare l’impegno che le attuali giunte comunale e regionale stanno mettendo per riparare a decenni di non fatto e, per ultimo, a un appalto che non era degno di esser definito tale"".

"Ma visto che le opposizioni preferiscono mettere in cattiva luce Regione, Ire, Comune e Asl5, non resta che ricordare loro, che si ergono a difensori dei diritti degli spezzini, cosa è stato il Felettino sinora - aggiungono -: anni e anni di promesse, progetti, dietro front, per arrivare a un progetto appaltato a una settimana dalle elezioni regionali del 2015, con tutti i difetti che quel portava con sé e che ha dimostrato quanto fosse inappropriato e ingestibile, addirittura è emersa una clausola del 2013, quindi risalente all'amministrazione Burlando, che scarica sulla nostra Asl5 gli eventuali oneri legali. Ereditare e risolvere una situazione di questa complessità non è certo semplice. Ma è più facile dimenticare o non vedere gli errori fatti, anziché farsi un esame di coscienza e provare a essere collaborativi", concludono.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News