Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 31 Ottobre - ore 12.04

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Gli eletti: Medusei e Natale preparano le valigie, Giampedrone primo dei probabili

A scrutinio ancora in corso
Gli eletti: Medusei e Natale preparano le valigie, Giampedrone primo dei probabili

La Spezia - Tre quasi sicuri, probabilmente quattro, difficilmente cinque. La provincia spezzina, che coincide con il collegio della Spezia, eleggerà certamente tre consiglieri regionali nell'assemblea ligure che per la seconda volta consecutiva vedrà il centrodestra in maggioranza.
Quando ormai le sezioni scrutinate sono oltre 1.500 in Liguria i rapporti di forza tra le liste sono chiari, ma per le certezze sulle preferenze e per i calcoli dei resti che portano all'assegnazione del 20 per cento di seggi si dovranno attendere ancora alcune ore.

Chi sembra certo dell'elezione è Gianmarco Medusei, assessore comunale spezzino espressione della Lega, che allo stesso punto degli scrutini ha ottenuto ben 2.775 preferenze, che lo indirizzano dritto dritto verso Genova. Il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini dovrà quindi ricorrere al rimpasto nelle prossime settimane.
Altro candidato praticamente sicuro dell'elezione è Davide Natale, che al momento risulta il più votato della lista Pd - Articolo uno con 1.888 preferenze. Dopo la cocente delusione di cinque anni fa l'ex segretario provinciale del Pd ed ex assessore comunale spezzino sembra dunque aver centrato l'obiettivo.
Il terzo a poter centrare l'exploit potrebbe assessore regionale uscente Giacomo Giampedrone che con 139 sezioni scrutinate sulle 260 provinciali è nettamente il primo della sua lista con 1.591 preferenze. Resta da vedere se il risultato della lista Toti in provincia della Spezia, leggermente inferiore a quello del resto della Liguria, consentirà agli arancioni di reclamare un seggio anche dal Levante. Vedremo.

Per tre seggi che saranno probabilmente assegnati alla provincia spezzina ce ne sono un paio, uno nel centrodestra e uno nel centrosinistra, che potrebbero concretizzarsi oppure no, a seconda dell'andamento delle liste e delle preferenze raccolta dagli omologhi nel resto della Liguria.
I possibili outsider potrebbero essere Sauro Manucci, che potrebbe però scontare l'esito non ecelso di Fratelli d'Italia in rapporto a quello raggiunto altrove, Roberto Centi, capace di superare le mille preferenze nella lista "Ferruccio Sansa presidente", e un secondo esponente della lista Pd, che ha fatto meglio che nel resto della Liguria: potrebbe essere uno tra Ilario Agata (mancano al momento all'appello i voti e le preferenze del comune di Levanto) o Fabrizia Pecunia (già abbondantemente oltre le mille preferenze).
Non sembrano esserci speranze, ma è ancora presto per scrivere la parola fine, per Andrea Costa, primo della lista Forza Italia - Liguria popolare, con poco più di mille preferenze ottenute, al momento.

Nelle prossime ore sarà tutto più chiaro e nel corso della giornata di domani arriverà l'ufficialità della composizione del nuovo consiglio regionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News