Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Agosto - ore 17.46

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Giachino: "Investire nei collegamenti tra Spezia e corridoio Brennero-Berlino"

Giachino: `Investire nei collegamenti tra Spezia e corridoio Brennero-Berlino`

La Spezia - Intervenendo a un confronto su Porti e economia a La Spezia che ha visto intervenire un importante operatore spezzino come Sandro Bucchioni titolare dell’agenzia marittima e doganale Bucchioni e Fabio Cenerini candidato alle prossime elezioni comunali nella Lista del Centro Destra guidata da Peracchini , l'ex sottosegretario ai trasporti e attuale presidente di Saimare Spa , Mino Giachino ha sostenuto che il Porto di La Spezia, il secondo d'Italia, ha un ruolo importante nel sistema della economia del mare italiana.
Il mercato di riferimento di La Spezia infatti vale 800 miliardi di PIL con oltre 20 miliomi di abitanti, l'Area economica importante di Europa. La Spezia con i suoi 169 treni merci settimanalmente collega Piemonte, Lombardia, Veneto e Emilia.
Il Baden Vurttemberg una delle maggiori Aree tedesche vale 462 miliardi, il Nordrhein-Westfalen vale 647 miliardi e 18 milioni di abitanti.
I treni in partenza da La Spezia servono Veneto con 38 collegamenti settimanali, l'Emiia con 81, la Lombardia con 40 e i Piemonte con 10.

"E' interesse del Paese quindi investire nei collegamenti tra La Spezia e il Corridoio Brennero-Berlino perché questo consentirebbe al nostro Paese di attrarre maggiori volumi e di aumentare gli introiti di tasse portuali, Iva e lavoro logistico e trasportistico", secondo Giachino.

Sandro Bucchioni ha ricordato che "il porto è una realtà complessa, tra trasporto e città. Il porto è storia, è sviluppo, è una porta aperta sul mondo. Ma la perimetrazione del porto è una condizione che ha chiuso ed escluso, ha separato Porto e Città. Dobbiamo invece restituire al cittadino la convinzione che il porto è un patrimonio, vedasi le città porto del Nord Europa, come Anversa e Rotterdam, volani dell’economia dei trasporti e della logistica. Il cittadino è deluso, ma è anche disinformato e passivo. Occorre spiegargli che il benessere economico ed il benessere psico-fisico sono realizzabili in una città come la nostra, che non è nè una metropoli nè un mega-porto. Ed infatti sulle infrastrutture come i porti, gli aeroporti e le ferrovia non passano solo le merci ma anche il turismo.
I ritardi negli investimenti infrastrutturali come il Terzo Valico, a Tav e la Pontremolese hanno penalizzato la crescita della nostra economia e del lavoro. Il cittadino evoluto ora ha la possibilità di scegliere e di controllare gli amministratori giusti, affichè il loro operato corrisponda agli interessi della città".

Fabio Cenerini nel suo intervento ha detto che "logistica e turismo sono il nostro petrolio e pertanto la nuova Amministrazione Comunale dovra’ collaborare con il Porto e non litigare mattino e sera come e capitato negli ultimi cinque anni a causa delle liti interne al PD tra Forcieri e il Sindaco PD".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure