Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 17 Dicembre - ore 00.03

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Forcieri: "Si costruisca un programma per non dimenticare il dramma della deportazione"

Forcieri: "Si costruisca un programma per non dimenticare il dramma della deportazione"

La Spezia - Un programma per la memoria. Lo chiede "Avanti insieme", la lista civica capitanata da Lorenzo Forcieri che nel Giorno della Memoria diffonde un ordine del giorno con l'auspicio che il dramma della deportazione e dei campi di sterminio non rimangano chiusi nel solo 27 gennaio.
L'auspicio del consigliere è che l'argomento venga discusso anche in consiglio comunale, il prima possibile.
Inoltre tra le idee messe in evidenza, chiede che il sindaco e la giunta si impegnino a: "Vigilare in maniera costante su qualsiasi atto di propaganda, o manifestazione violenta, collaborando attivamente con le forze dell'ordine per segnalare qualsiasi abuso nei pressi di spazi pubblici o nella vicinanza delle nostre scuole, a contrastare i continui episodi di vandalismo che gruppi che si richiamano apertamente al fascismo ed al nazismo compiono, riempiendo i muri della nostra città di manifesti abusivi, scritte ecc. che con l’avvicinarsi della data delle elezioni diventa un fatto sempre più grave e diffuso, infine a vigilare perché anche nelle periferie ci sia controllo rispetto all’azione di questi gruppi,ad evitare che possano diventare focolai di scontro sociale e culturale".
Forcieri ricorda: "Il fascismo ha distrutto lo stato liberale, soffocato le libertà civili e politiche, adottato le leggi razziali e imposto al nostro paese una dittatura che ha condotto l’Italia alla disfatta militare, economica e morale. È stato collaboratore colpevole della politica nazista di sterminio, particolarmente atroce nei confronti delle inermi popolazioni di tante città e paesi del nostro territorio e destinando alla morte nei lager centinaia di migliaia di ebrei e oppositori politici. La Spezia vanta una tradizione antifascista, valorizzata dalla medaglia d'argento al valore militare, e dalla medaglia d'oro concessa all’intera provincia per la guerra di liberazione e per il coraggio dimostrato dai suoi abitanti durante la resistenza alla dittatura fascista e all’oppressione nazista. La Spezia ha svolto un ruolo eccezionale nell’immediato dopoguerra, quando pur devastata dai bombardamenti e provata da anni di privazioni, ha accolto e aiutatogli ebrei superstiti dei campi di concentramento nel loro viaggio verso il futuro stato di Israele. Merito che è stato riconosciuto con la medaglia d’oro concessa alla città per meriti civili. È in atto da tempo un tentativo di far dimenticare questo orribile passato ed è facile assistere a dichiarazioni di esponenti politici sempre più lontane dai valori espressi dalla nostra costituzione nata dalla resistenza e dalla guerra di liberazione contro il fascismo e il nazismo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








VIDEOGALLERY

































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News