Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 18 Luglio - ore 22.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Festa islamica del “sacrificio”, passa la mozione leghista

in consiglio comunale
Festa islamica del “sacrificio”, passa la mozione leghista

La Spezia - Discussa e approvata ieri sera in consiglio comunale la mozione scritta dai consiglieri della Lega nella quale si chiedeva al consiglio comunale di esprimersi rispetto della legislazione vigente in materia di macellazione animale, con particolare riferimento alla comunità islamica durante l’annuale “festa del sacrificio”. La mozione passa coi voti compatti della maggioranza e del Movimento Cinque Stelle, mentre il Pd vota contrario come Massimo Lombardi, per Potere al Popolo, preferisce astenersi. Si legge nel testo "che ogni anno, nel mese di settembre, ricorre la festa islamica cosiddetta del “sacrificio” o dello “sgozzamento”, durante la quale le famiglie di islamici praticanti sono solite sgozzare e macellare ritualmente (metodo halal) un capo di allevamento, generalmente un agnello, per ricordare l’episodio biblico del sacrificio di Isacco (prima chiesto da Dio in sacrificio per mettere alla prova Abramo e poi sostituito con un capo di armento)".

La macellazione islamica rituale impone che l’animale sia cosciente durante il processo di dissanguamento, diversamente da quanto accade nei metodi di macellazione moderna, che prevedono l’utilizzo di un proiettile decorticante per evitare all’animale la percezione del dolore. Il regolamento CE n. 1099/2009 del Consiglio relativo alla protezione degli animali durante l'abbattimento ammette la deroga ai metodi di stordimento per motivi religiosi, ma stabilisce che le macellazioni rituali possano essere fatte soltanto presso un impianto autorizzato: "In Italia - asseriscono i consiglieri del Carroccio - i macelli autorizzati a praticare la macellazione rituale sono circa duecento, dei quali
nessuno si trova alla Spezia o nei dintorni. Ogni anno, poiché precettistica e tradizione musulmana prevedono sia lo stesso fedele a macellare ritualmente l'animale, molte famiglie e molte comunità islamiche eseguono tale macellazione nei luoghi più disparati, quali scantinati, retrobotteghe, bagni o addirittura all’aperto, causando di conseguenza gravi problemi igienico-sanitari dovuti al sangue, scolato nella rete fognaria attraverso lavandini, water, e tombini, e per i resti dell’animale smaltiti attraverso modalità improprie".

Il voto positivo alla mozione leghista mobiliterà il personale della Polizia municipale e L'Asl affinché ogni anno, durante i giorni nei quali viene celebrata la festa del sacrificio, venga intensificata la vigilanza presso i centri culturali
islamici, i negozi gestiti da musulmani, e le zone ad alta densità abitativa di popolazione islamica, al fine di fare rispettare la legislazione vigente nel nostro Paese. "La polizia municipale identifichi e sanzioni quanti, nonostante il divieto legislativo ed i controlli preventivi istituiti a seguito della presente mozione, macellino illegalmente un animale arrecando i conseguenti danni igienico-sanitari".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Come ogni estate, non c'è un giorno senza sagre. Che ne pensate?

































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News