Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 15 Agosto - ore 17.35

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Emergenza amianto, Guerri presenta una nuova mozione

Emergenza amianto, Guerri presenta una nuova mozione

La Spezia - Una nuova mozione per l'emergenza amianto è stata presentata dal consigliere comunale Giulio Guerri, portavoce delle liste civiche indipendenti "Per la nostra città" e "La Spezia che vogliamo! Aria pulita e salute". Il testo del documento riprende quello della mozione che Guerri presentò nella scorsa consiliatura e che rimase ferma al vaglio della Commissione Ambiente.
Guerri sottolinea nelle premesse "che questa emergenza deve trovare una speciale sensibilità ed attenzione nell’ambito della comunità spezzina che ne è una delle più colpite a livello internazionale" e per fronteggiarla "occorre unire prevenzione, solidarietà sociale e investimenti in campo scientifico e sanitario, in quanto è necessario rimuovere gli elementi che ancora oggi provocano l’esposizione dell’uomo all’amianto, garantire i risarcimenti dovuti alle vittime e ai loro familiari ed aiutare la ricerca per l’individuazione delle terapie che consentano di sconfiggere le patologie attualmente incurabili e letali causate dall’amianto.

Nel ritenere "che a tal fine sia indispensabile uno spiccato impegno delle istituzioni, anche attraverso sinergie e collaborazioni fra gli enti locali" la mozione del consigliere Guerri si conclude con la proposta di impegnare il Sindaco "ad avviare un’azione istituzionale nell’ambito dell’ANCI e verso le istituzioni regionali e nazionali affinché sia data maggior attenzione alle problematiche dell’esposizione all’amianto e in particolare non sia ostacolata con atti di ostruzionismo legislativo ed amministrativo la battaglia per
l’ottenimento dei risarcimenti ma anzi vi sia la massima solidarietà da parte dello Stato nei
confronti delle vittime e dei loro familiari; si accentuino gli sforzi per addivenire ad una rapida e totale bonifica del nostro territorio dalla presenza di amianto; si crei una task-force per sostenere e promuovere, anche con un’apposita raccolta di fondi la ricerca medico-scientifica legata alle patologie originate dall’esposizione all’amianto, dando il massimo appoggio sia alle azioni di monitoraggio sia ai tentativi di individuare nuovi rimedi
terapeutici atti a rendere curabili quelle malattie".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






FOTOGALLERY











Covid-19, cosa ti aspetti nei prossimi mesi?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News