Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 25 Maggio - ore 23.21

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Dragaggi, Paita e Michelucci: "Fare al più presto chiarezza"

Intervento in Regione dei consiglieri Pd: "Toti riconsideri tutta la tranquillità ostentata nei mesi scorsi".

Dragaggi, Paita e Michelucci: `Fare al più presto chiarezza`

La Spezia - “Tempi certi e risposte chiare sull’inchiesta interna ad Arpal in merito alla vicenda dei dragaggi nel porto della Spezia, che potrebbero aver danneggiato gli impianti di mitilicoltura”. Lo chiedono i consiglieri regionali del Pd Raffaella Paita e Juri Michelucci nella loro interrogazione presentata questa mattina in aula. Il caso dell’inquinamento ambientale delle acque del Golfo della Spezia, derivante dal presunto non rispetto delle norme durante i lavori di dragaggio del porto, è già stato sollevato in passato dal Gruppo del Partito Democratico, e, ricordano i due esponenti del Pd “visto che è stata avviata un’inchiesta interna ad Arpal per verificare eventuali lacune sulle modalità tecnico/operative dell’attività di controllo nelle operazioni di dragaggio nel porto della Spezia, è importante che le risposte su questa vicenda arrivino nel più breve tempo possibile. La Giunta Toti, a fronte di una precedente interrogazione del Pd sulla questione dei dragaggi – precisano Paita e Michelucci – aveva provato a tranquillizzarci sostenendo che non ci fosse alcun motivo di preoccupazione. Visto ciò che è emerso il 3 novembre scorso a seguito dalla sentenza della Corte di Cassazione che ha annullato il dissequestro del cantiere per i dragaggi, però, tutta quella tranquillità ostentata dal centrodestra oggi andrebbe probabilmente riconsiderata”. I due consiglieri del Partito Democratico ricordano inoltre che la mitilicoltura è alla base dell’economia e dell’identità spezzine, pertanto “mettere in discussione quest’attività – continuano – non è certo una questione di poco conto. Quindi occorre dipanare al più presto ogni dubbio. Servono chiarimenti in tempi rapidi”.

Per la giunta ha risposto l’assessore all’ambiente Giacomo Giampedrone il quale ha premesso che si fa riferimento nell’interrogazione alla  Commissione interna speciale di Arpal, alla quale non partecipa la Regione. Da informazioni rese da Arpal, secondo quanto riferito dall’assessore, la Commissione ha in corso l’esame della documentazione  relativa all’attività di dragaggio nel porto della Spezia, prodotta dal competete dipartimento, e si prevede  che i lavori della stessa termineranno  entro la fine di dicembre. Giampedrone ha detto che la giunta intende  chiedere ad Arpal gli esiti del lavoro  della Commissione interna e che riferirà in tal senso al Consiglio. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Mimmo Di Carlo in scadenza di contratto, vorreste vederlo ancora sulla panchina dello Spezia?































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure