Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 19 Gennaio - ore 09.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Doppia rinuncia al seggio, Vistori chiude il poker del Movimento cinque stelle

Da Pozzo e Sommovigo hanno formalizzato questa mattina la loro decisione. Il pizzarottiano autosospesosi quattro mesi fa: "Le mie posizione su alcune scelte sono note. Non abbandono le mie convinzioni, con la speranza di poter dare un contributo".

Doppia rinuncia al seggio, Vistori chiude il poker del Movimento cinque stelle

La Spezia - Il consiglio comunale di ieri sera si è svolto con un seggio vacante, quello lasciato da Ivan Mirenda, ex capogruppo del Movimento cinque stelle che ha rassegnato le dimissioni il 12 settembre. Nel corso del dibattito il segretario comunale, Angelo Petrucciani, ha spiegato che per procedere con la surroga era necessaria la comunicazione di accettazione o rinuncia da parte del primo dei non eletti nella lista grillina, ovvero Lorenzo Da Pozzo, che nei giorni scorsi aveva comunicato alla stampa la scelta, spinta da una precisa posizione politica, di non accettare il seggio.

Questa mattina sia da Pozzo che la seconda dei non eletti del M5S, Sara Sommovigo, hanno comunicato ufficialmente alla segreteria la loro rinuncia, aprendo così le porte all'ingresso nel parlamentino spezzino di Fabio Vistori, candidato che seguiva in ordine alle preferenze raccolte.
"Nel 2012 ho preso un impegno ben preciso nei confronti dei cittadini, magari pochi, che mi hanno votato ed espresso una preferenza. Per rispetto a loro - scrive Vistori sul suo profilo Facebook - ho deciso di accettare l'incarico di consigliere di opposizione del gruppo consiliare del Movimento cinque stelle della Spezia fino a sua naturale scadenza. Le mie posizioni rispetto ad alcune scelte del M5S nazionale, quali ad esempio la sospensione ingiustificata del sindaco Federico Pizzarotti o l'espulsione immotivata del consigliere comunale Antonio Russo di Imperia, sono ben note, così come è nota la mia autosospensione dalle attività del gruppo locale avvenuta circa 4 mesi fa a causa di scelte di metodo che non condividevo. Ciò nonostante accetto l'incarico perché la politica è innanzitutto un servizio alla propria comunità e non un mero calcolo di opportunità e scelte personalistiche e per essere al servizio dei cittadini non c'è bisogno di endorsement o di raccomandazioni di volti noti. Accetto di subentrare nel momento di massima difficoltà del Movimento locale - prosegue Vistori - e lo faccio senza venire meno alle mie convinzioni né scalfire minimamente il mio animo critico di voce fuori dal coro, ma con la speranza di poter dare un contributo tangibile nel poco tempo che resta da qui alla fine della consiliatura".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure