Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 19 Agosto - ore 22.01

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Del Turco e Caratozzolo: "Il sindaco si esprima sulla richiesta di allontanamento dell'insegnante"

I due consiglieri chiedono al primo cittadino di prendere posizione sulla vicenda scoppiata lunedì scorso e sulle parole di Cenerini, capogruppo Toti - Forza Italia.

Question time
Del Turco e Caratozzolo: "Il sindaco si esprima sulla richiesta di allontanamento dell'insegnante"

La Spezia - I consiglieri comunali Donatella Del Turco e Massimo Caratozzolo, rispettivamente capigruppo del Movimento cinque stelle e della lista Per la nostra città, hanno presentato la richiesta di qustion time al sindaco della Spezia, Pierluigi Peracchini, in riferimento al caso insorto a seguito dell'intervento della professoressa Catia Castellani, del Liceo Mazzini, durante il consiglio comunale straordinario della Giornata della memoria.

Del Turco e Caratozzolo ribadiscono che "nella circostanza il comportamento del presidente del consiglio comunale è stato ineccepibile" e ricordano che "nelle ore successive all'episodio balzava agli onori della cronaca, una dichiarazione fuori luogo, delirante, pericolosissima e sconsiderata resa su Facebook dal capogruppo della lista Toti - Forza Italia, Fabio Cenerini in cui testualmente si afferma che "per quanto riguarda la professoressa andrebbe cacciata dall'insegnamento".
"Non passa inosservato - scrivono - il fatto che il sindaco sia rimasto in silenzio dopo questa affermazione, mentre si è affrettato ad esternare solidarietà al consigliere Cenerini ai primi attacchi ricevuti". Peracchini, per Del Turco e Caratozzolo, "non ha fatto mancare al suo consigliere quella solidarietà negata alle tante persone da questi colpite da insulti molto gravi riguardanti anche la sfera personale e famigliare. Ritenuto che una mancata presa di distanze da Cenerini da parte del sindaco sia un fatto estremamente inquietante, in quanto mette in dubbio la coerenza dell'amministrazione con gli imprescindibili e inderogabili valori di libertà e democrazia, chiediamo con urgenza al sindaco, anche al fine di scongiurare spiacevoli quanto altrimenti inevitabili tensioni sociali, di dire con chiarezza se è d'accordo con quanto affermato dal consigliere e in caso negativo perché non lo abbia pubblicamente detto". Infine i due consiglieri chiedono al primo cittadino "se non intenda fare pubblica dichiarazione in cui si precisi che l'episodio per quanto increscioso, non giustifica un auspicio come quello espresso dal consigliere Cenerini".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News